Sono state rivelati gli interni dello Starship, il jet privato usato dai Led Zeppelin

Sono state rivelate alcune immagini inedite dell’interno dello Starship, il jet privato che, in qualche modo, ha contribuito a fare la storia dei Led Zeppelin per qualche anno. Un insieme di lusso, bellezze e incredibili ricchezze per una band che ha fatto la storia non soltanto con la propria musica e la propria cultura, ma anche grazie a una serie di follie da parte dei membri della band, oltre che grazie a quelle continue storie che hanno riguardato l’organico della band britannica. Oggi, a distanza di tanti anni da quando fu utilizzato per la prima volta, lo Starship è stato rivelato per la prima volta, essendo stati mostrati – in più di una immagine – gli interni dell’incredibile jet privato. 

Perchè i Led Zeppelin utilizzarono lo Starship?

Prima di parlarvi delle incredibili bellezze che sono state ritrovate all’interno dello Starship, il bellissimo jet privato di cui si sono serviti i Led Zeppelin in alcuni anni della loro carriera, è opportuno chiarire il perchè di questo utilizzo, che in qualche modo può ritenersi fondamentale nella vita della band: non tanto perchè abbia determinato un qualche cambiamento particolare nell’organico della formazione, ma per la sua importanza e il suo lusso sfrenato, che hanno sottolineato carattere e personalità di una band passata alla storia non soltanto per la sua musica, ma anche per i suoi atti.

Il Boeing fu acquistato (anche se non direttamente dalla formazione britannica) dalla United Arilines. Ad effettuare l’acquisto furono il manager Ward Sylvester e il cantante Bobby Sherman, che se ne servirono – dopo averlo rimesso a nuovo con alcuni accorgimenti tecnici e stilistici – per affittarlo a band e artisti che avevano bisogno del jet privato per effettuare degli spostamenti urgenti o rapidi. In effetti, i Led Zeppelin riuscirono a conciliare, tramite quest’acquisto, proprio il piacere di ritrovarsi all’interno del mezzo con l’esigenza di utilizzarlo, a seguito delle turbolenze che erano state avvertite nel Falcon Jet, che assicurò la maggior parte degli spostamenti della band britannica dal 1972 al 1975.

Gli interni dello Starship e l’utilizzo dei Led Zeppelin

A questo punto veniamo al punto focale del nostro articolo: le immagini che sono state rivelate circa la natura dello Starship, il jet privato utilizzato dai Led Zeppelin dopo il 1975, e che ha caratterizzato – almeno per tre anni – la storia, i divertimenti e il lusso della formazione britannica.

Le immagini mostrano tutto il lusso di cui parliamo: da sedie girevoli a tappeti sgargianti, passando per interni lussuosi e ornati dalla presenza dello champagne, pianobar e televisione con un lettore videocassette 3/4” Sony U-matic. L’utilizzo da parte dei Led Zeppelin fu piuttosto intenso, e proprio intorno a questo stesso si sono diffuse alcune leggende: pare, addirittura, che sorvolando la città di Kansas City (in occasione di un viaggio da Los Angeles a New York), John Bonham abbia tentato di aprire lo sportello del jet per fare i propri bisogni.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.