18 January, 2021, 00:17

The Beatles, Quella canzone di Paul McCartney che fece infuriare John Lennon

Non è necessario fare una lunga presentazione dei Beatles. Si tratta, infatti, di una delle band più importanti non solo della musica, ma anche della storia in generale. Sappiamo tutti che l’ossessione per questa band e i suoi componenti che sono personalità storiche e iconiche. Altrettanto iconico è l’epilogo che ha accompagnato la triste avventura dei Beatles: uno scioglimento di cui si continua a parlare ancora oggi. Sappiamo che una cosa così bella avventura non si chiuse pacificamente, come spesso accade e che le divergenze artistiche tra le altre cose hanno messo la parola fine ad un gruppo che aveva fatto sognare tutti. Dopo la loro rottura, i Beatles hanno intrapreso carriere soliste e quindi separate. Ma come sempre accade, una rottura non si dimentica facilmente, specie una così ed in particolare John Lennon e Paul McCartney hanno gettato le loro frustrazioni sulla loro musica.

Ram di Paul McCartney e i riferimenti a John Lennon

Paul McCartney aveva esordito come solista con un album dal titolo McCartney e dopo quel successo uscì con un nuovo disco. Ram venne pubblicato tra lo scioglimento dei Beatles e la nascita dei Wings il 28 maggio del 1971. È chiaro che lo scioglimento della band non poteva non suscitare in McCartney sensazioni tali da ispirarlo in questo contesto. In quel momento, inoltre, i suoi rapporti soprattutto con John Lennon non erano dei più idilliaci. Lo stesso ex Beatle ha ammesso che una delle canzoni, interamente scritta da lui, avrebbe dei riferimenti a John Lennon. La canzone in questione è il brano d’apertura Too Many People. A Playboy McCartney ammise:

In una canzone, scrissi: “Too many people preaching practices” (Troppe persone predicano cosa fare), penso fosse così la frase. Voglio dire, era una piccola frecciata a John e Yoko. Non c’era nient’altro su Ram che li riguardasse. Oh, c’era anche “You took your lucky break and broke it in two” (hai preso  il tuo colpo di fortuna e lo hai spezzato in due).

I sospetti di John Lennon

Ram secondo Paul McCartney contiene quindi solamente questa frecciata ai coniugi Lennon, mentre John aveva intuito questa sua intenzione, ma pensò anche a molti altri riferimenti. Innanzitutto, quando in Too Many People McCartney affermava Too many people going underground, al suo ex amico sembrava un riferimento alla carriera underground sua e di Yoko Ono. Ancora, il retro della copertina che ritraeva due scarafaggi, secondo Lennon era riferimento ai Beatles. Ma anche altre canzoni come 3 Legs e Dear Boy. C’è da dire che John Lennon ha ammesso di aver pensato proprio a lui quando compose la successiva How Do You Sleep? tratta dall’album Imagine. Spiegò di aver usato il risentimento che nutriva per l’ex socio per comporre questa canzone. Una sfida, diciamolo, a suon di musica, che ha comunque prodotto brani molto interessanti.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano", una raccolta di racconti dal titolo "Dipinti, brevi storie di fragilità" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (silviargento97@gmail.com)