The Cure: il prossimo album potrebbe essere l’ultimo?

Il 2019 si conferma un anno d’oro per il gruppo gothic rock The Cure. Prima sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame, poi hanno annunciato l’uscita di un nuovo album e di un tour europeo.

Roger O’Donnell parla del nuovo album dei Cure

Lo storico tastierista del gruppo, Roger O’Donnell, ha recentemente rilasciato un’intervista in cui ha parlato del nuovo album dei Cure. Non dimentichiamo che la band capitanata da Robert Smith è ferma a “4:13 dream”, album del 2008. Certo è che questi undici anni di digiuno si sono fatti sentire.

Nell’intervista rilasciata all’emittente radiofonica Sirius XM, O’Donnel ha concesso alcune anticipazioni sul disco:

“Lo ammetto, è davvero epico! E con questo intendo dire che quando lo abbiamo risentito eravamo tutti impressionati dal lavoro fatto. Qualche anno fa dissi a Robert che avremmo dovuto fare un album triste, drammatico, il più cupo della storia. Penso che questo lo sia veramente.”

Il pianista inglese si lascia scappare poi una confessione piuttosto toccante: “So che l’abbiamo già detto un centinaio di volte ma…. probabilmente questo sarà l’ultimo disco dei Cure.”

Robert Smith: “potrebbe essere un disco triplo”

Anche Robert Smith, fondatore e leader del gruppo, ha parlato del nuovo lavoro dei Cure: è un album molto lungo e deciso: molte tracce durano più di 10 minuti. In tutto abbiamo prodotto ben 19 brani, quindi ora non ho un’idea chiara di cosa fare. Qualcuno ha proposto di fare un disco triplo, beh vedremo.”

Il cantante ha poi aggiunto un particolare importante: “il nuovo disco è stato registrato ai Rockfield Studios, nel Monmouthshire: lavorare nello studio dove i Queen hanno registrato Bohemian Rhapsody è stato davvero emozionante”

The Cure: a giugno al Firenze Rocks!

La band di “Boys Don’t Cry” il prossimo 24 maggio darà il via al tour mondiale 2019. L’unica tappa italiana sarà quella di Firenze, fissata per il prossimo 16 giugno. La band inglese si esibirà sul palco della Visarno Arena, nel bellissimo contesto del Firenze Rocks.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)