gtag('config', 'UA-102787715-1');

The Jimi Hendrix Experience: come si è formata la band statunitense?

The Jimi Hendrix Experience, il primo grande gruppo di Jimi Hendrix

The Jimi Hendrix Experience è stato il primo grande gruppo del celebre chitarrista Jimi Hendrix. Lo statunitense ha militato all’interno di diverse formazioni da lui create, ma la prima è più importante è stata sicuramente quella in questione. L’Experience è nata, ufficialmente, il 12 ottobre del 1966, esattamente 52 anni fa.

Il grande progetto artistico creato dallo statunitense tramonterà, poi, a causa delle incomprensioni artistiche tra il chitarrista e il resto della formazione.

Come si è formata la band statunitense

Come già detto, la band nacque ufficialmente il 12 ottobre del 1966, esattamente 52. La formazione nacque a Londra, nel Regno Unito. Fu Chas Chandler l’artefice di questa nascita: il bassista degli Animals si rese conto del talento di Jimi Hendrix e lo convinse a creare una band.

Per fare ciò, lo statunitense lo seguì a Londra dove ebbe l’opportunità di incontrare i futuri membri della sua band: Noel Redding e Mitch Mitchell. I due furono affiancati a Jimi Hendrix: fu allora che nacque, ufficialmente, The Jimi Hendrix Experience.

Jimi Hendrix non fu mai soddisfatto della band

La band ebbe un grande successo, tanto da essere annoverata tra le formazioni più importanti nel panorama del rock psichedelico. Anche dal punto di vista mediatico certamente gli statunitensi non poterono lamentare nulla; i problemi furono interni alla formazione stessa. Jimi Hendrix non fu mai soddisfatto della Experience. La formazione era nata per soddisfare il suo  estro creativo, ma Redding e Mitchell non furono mai in grado di seguire in tutto e per tutto le direttive del chitarrista.

Hendrix andava alla ricerca di sonorità sempre più innovative, facendo delle sperimentazione il suo maggiore campo di interesse. Contemporaneamente, il bassista Noel Redding preferiva rimanere su una linea artistica che era già stata marcata dalla band. Gli scontri interni portarono all’abbandono da parte del bassista. L’abbandono non fu tragico per il chitarrista, che non aveva mai pensato alla band come semplice trio. Tantissimi erano, infatti, i musicisti che circolavano in sede di registrazione, al fine di creare un prodotto quanto più possibile elaborato.

La strumentalizzazione delle etichette

La fine ufficiale de The Jimi Hendrix Experience ci fu dopo i grandi eventi a cui la formazione prese parte, tra cui il Festival di Woodstock. Gli anni successivi sono stati considerati, da molti, un momento in cui Jimi fu particolarmente sfruttato dalle etichette. La strumentalizzazione delle etichette derivava dal colore della sua pelle: per molti, la nascita della Band of Gypsys (costituita da soli musicisti neri) ci fu soltanto per motivi mediatici.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.