gtag('config', 'UA-102787715-1');

The White Stripes: la strana storia di Jack e Meg White

Lo stile eclettico ed esplosivo dei White Stripes stravolse completamente il mondo della musica all’alba del Terzo Millennio. Il loro sound riusciva a raccogliere le atmosfere più disparate, in favore di un’identità artistica prorompente come poche. La fantastica opera dei White Stripes deve, principalmente, la sua nascita al visionario frontman, Jack White. Nella sua irriverenza, infatti, White ha dato, più volte, prova di una conoscenza musicale praticamente infinita.

Il genio di Jack White nasce dalla commistione di generi che, il musicista, compie nella costruzione del suo stile. Il che, è possibile solo grazie ad un meticoloso approfondimento della materia musicale e degli aspetti compositivi che si celano dietro i brani. L’ormai ex frontman dei White Stripes ha saputo creare fortissimi rapporti di coesione tra sfaccettature musicali apparentemente avulse l’una dall’altra; generando sonorità a dir poco sorprendenti. Gli scandali e le controversie sorte dietro il mito dei White Stripes sono uno dei punti cardine del loro successo; viste le innumerevoli voci di corridoio nate sul conto di Jack e Meg White.

Jack e Meg White: la storia del rapporto tra i due White Stripes

Jack e Meg White erano i White Stripes e, sebbene la loro opera risentisse, in maniera praticamente esclusiva, delle inflessioni del genio avanguardistico del chitarrista e cantante, Meg componeva la sezione ritmica e si affermò come fautrice del nome e dell’inconfondibile stile visivo della band. In diverse sedi, Jack White ha affermato quanto detto. Questi, infatti, deve il suo cognome alla donna e il bianco e rosso, tratti distintivi delle grafiche dei White Stripes alle caramelle alla menta piperita preferite dalla batterista.

Nel corso degli anni, si sono susseguite diverse voci sulla relazione che legasse Jack e Meg White. I due dichiararono, sin dal principio, di essere fratello e sorella. Il prorompente duo di Seven Nation Army, però, non resistette alle dicerie che, intanto, si facevano sempre più aspre; venendo allo scoperto come coppia divorziata. Jack White ha dichiarato più volte di non aver voluto dire la verità sul suo rapporto con Meg per non distogliere l’attenzione dell’opinione pubblica dalla discografia del gruppo. Il chitarrista, infatti, temeva che la credibilità della musica del gruppo sarebbe stata declassata dal gossip e dagli scandali della coppia.

Meg non era coinvolta nella band quanto Jack

La natura mite di Meg White fu uno dei motivi principali dello scioglimento dei White Stripes. Sembrerebbe che la batterista non sia mai stata estroversa quanto l’euforico frontman con cui condivideva il palco. I White Stripes, in effetti, necessitavano di un’esplosione carismatica sul palco non indifferente, visto l’impatto che la loro opera ebbe, subitaneamente, sul panorama musicale degli anni 2000. Sebbene la personalità di Jack White rispondesse perfettamente alle esigenze del gruppo, Meg sembrava apatica nei confronti dei risultati che il duo conquistò in pochissimo tempo.

Il frontman dei White Stripes rivelò che, condividere le gioie e i dolori di essere in una band con la propria ex moglie, non fosse mai stato facile per lui. “Quando eravamo in studio, io ero entusiasta per le canzoni che scrivevamo e per i nostri risultati, ma quando mi voltavo, Meg era impassibile. Non ho mai ricevuto approvazione da parte sua, spiega Jack. White ha spiegato che, a prescindere dal divorzio, entrambi percepissero una forte connessione musicale. Ciò nonostante, la storia dei White Stripes vide il suo epilogo per i motivi sopracitati. Jack, infatti, si dice, ormai da sempre, contrario all’idea di riformare l’iconica band.

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)