gtag('config', 'UA-102787715-1');

The Who: la leggendaria storia del primo tour della band negli Stati Uniti

I Who rappresentano, senza alcun dubbio, una delle immagini più emblematiche e rappresentative della storia del rock britannico, nonché del rock in generale. La band ha ottenuto un grandissimo successo in tutto il mondo, Grazie al talento dei singoli membri, come Keith Moon, Pete Townshend e Roger Daltrey, ma anche e soprattutto grazie a tutte quelle immagini celebri che è stata in grado di diffondere, relative agli accessi dei membri e, soprattutto, alle esibizioni straordinarie che la formazione britannica ha saputo regalare. Vogliamo parlarvi di quel primo tour che la band dei negli Stati Uniti nel 1967, esibendosi in due periodi dell’anno differenti in spettacoli di grandissimo livello, nei quali ha dimostrato tutto il suo immenso talento che, di lì a poco, raggiungerà le orecchie degli ascoltatori di tutto il mondo. Ecco tutto ciò che c’è da sapere circa quel leggendario primo tour dei Who.

La storia del primo tour statunitense dei Who

Band già ricca di successo in patria, i Who hanno ottenuto grande successo in tutto il mondo grazie al tour effettuato nel 1967 negli Stati Uniti d’America, dapprima a New York, poi in tutte le altre città coinvolte nelle varie esibizioni della band. La formazione aveva già avuto modo di esibirsi in diverse realtà europee, britanniche e non solo, dando l’immagine di una formazione incredibilmente talentuosa che potesse competere con giganti della storia del rock. Non a caso, l’esordio americano dei Who c’è stato al Monterey Pop Festival, in giugno, attraverso un esibizione assolutamente non banale, se consideriamo che il festival in questione è stato quello che ha reso protagonista Jimi Hendrix per aver distrutto la sua chitarra sul palco, dando vita ad un’iconica immagine di sé che diventerà celebre negli anni successivi.

Esibirsi in un contesto simile e non sfigurare nonostante il confronto è stata certamente una prova di grandissimo talento per la band guidata da Pete Townshend, che di lì a poco si esibirà in diverse date negli Stati Uniti, con setlist continuamente rinnovate e ricche di significato.

Le esibizioni dei Who negli Stati Uniti

A questo punto, possiamo prendere in esame le diverse esibizioni che la band ha tenuto in America, a partire dal mese di giugno, come sottolineato precedentemente. Il tour americano è iniziato, attraverso una programmazione prolungata in più date, a giugno, a seguito delle Monterey Pop Festival, la band si è esibita in più occasioni a New York, con una setlist di grandissimo livello che terminava, nella maggior parte dei casi, con My Generation, vero e proprio baluardo della band.

Una particolarità è stata dettata dal fatto che i primi brani si vide negli Stati Uniti fossero stati scritti tutti da Pete Townshend, se non in rarissimi casi all’interno dei quali la band effettuava delle cover per soddisfare il gusto americano. Dopo un ritorno nel Regno Unito, i Who hanno continuato con il proprio tour americano, a partire dal 17 novembre del 1967 a Overland Park; le esibizioni in questione sono durate fino al primo dicembre dello stesso anno, per poi vedere di nuovo la band spostarsi in Inghilterra per terminare il suo primo tour di grande valore, con un’ultima e Iconica esibizione avvenuta il 31 dicembre del 1967 a Londra.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.