gtag('config', 'UA-102787715-1');

Tom Morello ricorda Cornell: “Lui splendeva”

Tom Morello ricorda Cornell: “Lui splendeva”

In occasione dell’uscita dell’album retrospettivo sulla carriera del frontman dei Soundgarden, Tom Morello ricorda Cornell nelle note di copertina. Il 20 Gennaio 2017, all’Anti-Inaugural Ball alla Teragram Ballroom di Los Angeles, gli Audioslave tennero il loro ultimo concerto assieme a Chris Cornell. Finito lo spettacolo discussero della possibilità di riunirsi per un tour. Niente fu realizzato dal momento che il frontman morì il 18 Maggio successivo dopo un concerto dei Soundgarden a Detroit. Quel 20 Gennaio sul palco, gli Audioslave eseguirono Cochise, Show Me How to Live e Like a Stone. Chris Cornell suonò poi il grande successo dei Rage Against the Machine, Killing in the Name, assieme ai Prophets of Rage.

Come sono nati gli Audioslave?

Qual è il filo conduttore che unisce tutte queste band? Partendo dagli Audioslave, erano un gruppo post-grunge / alternative metal fondato proprio da Chris Cornell nel 2001. Cornell era il solo membro ad appartenere ai Soundgarden. Gli altri tre componenti militavano nei Rage Against the Machine, ormai orfani di Zack de la RochaTom Morello appunto, Commerford e Wilk. Gli Audioslave sono rimasti operativi dal 2002 al 2007, pubblicando successi come I Am the Highway e Like a Stone.

Perché gli Audioslave si sono sciolti?

Nel 2007 Chris Cornell lasciò il gruppo “a causa di conflitti personali irrisolvibili e divergenze musicali”. Da questa divisione, Cornell annunciò la riunione dei Soundgarden, dopo una pausa che durava da ben dodici anni. Morello, Commerford e Wilk fondarono i Prophets of Rage nel 2016. Ad un anno da quegli eventi, Chris Cornell moriva nel bagno della sua stanza d’albergo a Detroit, dopo aver suonato con i Soundgarden al Fox Theatre.

Tom Morello ricorda Chris Cornell

Nonostante quei “conflitti personali irrisolvibili”, Tom Morello ricorda Cornell  e la grande amicizia che li univa sopra e fuori dal palco. In occasione della pubblicazione di un album retrospettivo sulla carriera del frontman dei Soudgarden, Morello ha speso delle parole per il suo amico e compagno di band.

Cosa ha detto Tom Morello su Chris Cornell?

Tom Morello ricorda Cornell nelle note di copertina del disco sulla carriera del frontman dicendo “Gli Audioslave si sono riuniti all’Anti-Inaugural Ball nel Gennaio 2007, anche se solo per tre canzoni, anche se solo per una notte. E’ stata l’ultima volta che ho visto Chris e fu un onore trovarsi accanto alla sua feroce furia rock e alla sua voce vibrante per un’ultima volta. Lui splendeva. […] Grazie Chris per la tua bellissima voce, per la tua amicizia e per tutte queste canzoni”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.