gtag('config', 'UA-102787715-1');

Chris Cornell | la Jam session “segreta” con gli Alice in Chains

Chris Cornell: Storico leader delle band Soundgarden e Audioslave,

Come tutti gli appassionati di musica ricorderanno, e ancor di più gli amanti del grunge e delle
atmosfere anni ’90 di Seattle, poco più di un anno fa, il 18 Maggio del 2017 a Detroit, scomparve una delle figure più iconiche della musica e del cantautorato, Chris Cornell . Storico leader delle band Soundgarden e Audioslave, Cornell è anche conosciuto per i suoi lavori da solista e per le sue numerose collaborazioni, iniziate nel 1990, anno in cui fondò i Temple of the Dog. Questo gruppo era composto da quelli che poi diventarono i futuri membri dei Soundgarden appunto e dei Pearl Jam, come tributo all’amico scomparso Andrew Wood, leader dei Mother Love Bone.

I grandi album capolavori del grunge

Come gli altri musicisti e band notoriamente riconosciuti come Grunge, Cornell cresce ed emerge nella scena underground della Seattle fine anni ’80, attorno all’etichetta discografica indipendente Sub Pop. Il Grunge nasce dalla fusione di alternative Rock, Punk Rock e Heavy Metal, e in pochissimi anni e in una zona geografica molto limitata, è capace di dare alla luce dischi storici e immortali: Nevermind dei Nirvana, Ten dei Pearl Jam, Dirt degli Alice in Chains e Badmotorfinger dei Soundgarden. Ciò che rende unico questo momento della storia della musica è l’ingresso, all’interno della cultura popolare, di noti problemi sociali, del concetto di introspezione e del tema dell’individualità e dell’unicità del singolo individuo. Inoltre tra le band c’è un’atmosfera di coesione che spesso le porta a collaborare e ad incontrarsi.

La Jam Session segreta tra Chris Cornell e gli Alice in Chains

Proprio riguardo questo ultimo argomento è stata recentemente rivelata una dichiarazione che il Dipartimento di Polizia di Tukwila redasse poco dopo la morte di Chris Cornell. La nota riguarda una jam session che il frontman dei Soudgarden fece con un’altra band iconica del Grunge, gli Alice in Chains.Nel post ufficiale della polizia si legge: “come molti questa mattina, siamo addolorati di apprendere che l’icona musicale locale, nazionale e internazionale Chris Cornell è scomparso. Molti di noi sono fan cresciuti durante l’era grunge degli anni ’90. Per questo, abbiamo il desiderio di condividere una storia su Cornell riguardo un incontro che abbiamo avuto con lui nei tardi anni ‘90”.

Cosa successa tra Chris Cornell e gli Alice in Chains?

Cosa c’entrano dunque la polizia di Tukwila, Chris Cornell e gli AIC?A quanto pare, nel pieno della temperie grunge, una notte alcuni poliziotti risposero a delle chiamate, in cui molte persone si lamentavano della musica alta proveniente da una casa del vicinato. All’arrivo si trovarono davanti giovani coinvolti in una jam session nello scantinato dell’edificio, giovani che appartenevano esattamente ai Soundgarden e agli Alice in Chains, compreso Chris Cornell. Invece di obiettare o lamentarsi, tutti loro invitarono gli ufficiali di polizia ad assistere all’improvvisazione di una o due canzoni, con la rassicurazione di abbassare il volume della musica. Il risultato fu che, dopo la fine dell’esecuzione, si ritrovarono tutti assieme a parlare per molto tempo. La nota del Dipartimento si conclude cosi; “E’ stato uno di quei momenti della vita talmente memorabili che se ne parla ancora in stazione dopo oltre venti anni”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.