gtag('config', 'UA-102787715-1');

Un hotel di Londra si è inventato un modo geniale per organizzare concerti rock!

L’Holiday Inn di Worth, poco distante dalla capitale della Gran Bretagna, ha avuto questa idea. Ha deciso di montare un palco da concerti nel cortile dell’hotel. In questo modo gli ospiti delle varie camere possono assistere con grande tranquillità ai concerti diritto e i vari artisti che si esibiscono. È chiaro che non è la stessa cosa ma di questi tempi non è certo una roba da niente. Aspettiamo quindi momenti migliori, come si suol dire. Di certo i gestori e proprietari di questo hotel hanno avuto una idea non certo da nulla ed è molto apprezzabile il loro impegno.

Non si sa quando la musica ripartirà

Ora, come abbiamo detto in precedenza, non sappiamo quando la musica dal vivo ripartirà. Rischiando di rimanere fermi per così tanto tempo moltissimi ettaro detto i settori potrebbero rischiare il posto. Non stiamo parlando chiaramente delle band degli artisti e dei cantanti in questo senso. Ci stiamo riferendo ai vari tecnici, i tecnici di palco, i fonici, tutti gli operai che montano, smontano e rifanno 1000 volte il palco, i tecnici delle luci e così via. Se stimato, almeno lo ettaro fatto la sua musica, che la previsione per la ripresa dei live non sarà molto presto, pare che ripartirà tutto nella primavera del 2021, se va bene, e quindi le perdite per l’estate 2020 siano state di 350 milioni di euro.

La scelta dei voucher come ripiego

Il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri già del 24 ottobre aveva sospeso gli spettacoli dal vivo e concerti, oltreché molte altre cose, e pare che la soluzione per recuperare i soldi siano i voucher. E chiaro che i voucher non possono essere una soluzione dal momento che se voglio andare a vedere il concerto degli Aerosmith non posso ricevere un voucher per andare a vedere Laura Pausini. Questo è chiaro, ma noi non vogliamo fare propaganda politica, cerchiamo di pensare al meglio per il domani e provare a vedere come rilanciare le cose. Sicuramente l’hotel di Londra avuto un’idea valida e un modo geniale per organizzare concerti rock.

Le prove e i tentativi di fare dei concerti

Molti hanno provato a pensare di organizzare dei concerti molto più raccolti con un numero di spettatori estremamente ridotto. Evidentemente quest’idea non ha trovato il favore degli organizzatori da un punto di vista economico, anche se sarebbe potuta essere una buona soluzione. Ovviamente non sappiamo tutti i dettagli, possiamo parlare solo come ascoltatori.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.