gtag('config', 'UA-102787715-1');

Velvet Underground e quella battaglia contro Andy Warhol

I Velvet Underground hanno fatto causa alla Andy Warhol Foundation per il celebre album con la banana. Ma cosa è successo? Andiamo a vedere quella battaglia contro Andy Warhol che ha fatto la storica band di Lou Reed. Ovviamente quel disco è stato, non solamente dal punto di vista musicale, davvero molto importante per la storia del rock. Andy Warhol disegnò la copertina di questo disco il cui vero nome è The Velvet Underground and Nico. La copertina però fu talmente significativa e riconoscibile che viene ancora oggi chiamato “banana album”. La particolarità della copertina è anche dovuto al fatto che c’è solamente la firma dell’artista e non compaiono il nome del gruppo e neanche di quello della casa discografica.

La storia del primo storico album dei Velvet Underground

La particolarità della copertina è dovuta anche al fatto che le prime versioni del disco avevano un frase “sbucciare lentamente e vedere”, e indubbiamente ciò destava una certa ironia. Tra le altre cose, era inevitabile il riferimento al “membro” maschile della copertina stessa. Pensate che il disco venne addirittura ritirato dai negozi di dischi ma non per la censura, ma perché la stampa aveva un costo veramente altissimo. Era infatti tutto organizzato con un sistema molto preciso. Il disco poi non ebbe neppure un successo così grande all’epoca, dato che vendette circa 30mila copie, molto poche.

Le grosse quisquilie legali sulla famosa banana

Ma torniamo alle quisquilie legali. Era l’aprile del 2011 e la Andy Warhol Foundation è stata denunciata dai Velvet Underground per l’uso spropositato della copertina. Andy Warhol Foundation ha trovato un accordo da due milioni e mezzo di dollari annuali con un’azienda che realizza custodie e accessori vari per vari brand di telefonia. Il contratto era proprio volto a creare diversi prodotti per vari devices elettronici, accessori per l’appunto, ma ci sono state alcune cause legali. Lou Reed e John Cale nel 2011 avevano denunciato l’azienda al tribunale federale di New York, ma perché?

La denuncia di Lou Reed e John Cale sulla banana

Secondo loro la Andy Warhol Foundation, che ora cura l’eredità di Andy Warhol sotto ogni punto di vista, non aveva il giusto titolo per dare l’uso dell’immagine in questione. Lou Reed e John Cale avevano accusato la fondazione di non essere stata sufficiente sincera con il pubblico e anzi hanno affermato che la Warhol Foundation aveva ingannato tutti. I due musicisti avevano anche detto che la banana non era mai stata registrata come copyright e che quindi ogni utilizzo del simbolo doveva andare ai Velvet Underground. La Fondazione di Andy Warhol però non aveva mai rilasciato alcun tipo di dichiarazioni ma ha fatto parlare i soldi, al posto delle parole.

E ora?

Abbiamo visto allora la storia dei Velvet Underground e quella battaglia contro Andy Warhol che non era stata così tanto bella da vedere. Andy Warhol non ha mai potuto replicare a tutto questo e non potremmo neanche sapere se fosse stato contento oppure no. Chissà se Lou Reed ora sarà felice oppure no, se volete chiederglielo bussate…

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.