Woodstock 50, forse l’evento sarà annullato definitivamente

Dopo tantissimi problemi e incomprensioni molto probabilmente il tanto atteso Woodstock 50 non si farà, vediamo insieme il perchè.

Woodstock 50 l’evento quasi sicuramente annullato.

La prima novità è che il luogo di ripiego non ha avuto il permesso.  Il festival non si terrà a Vernon Downs, nello stato di New York. Già precedentemente ci furono molti problemi sulla decisione della location e Vernon Downs era stata scelta come possibile alternativa nel caso in cui le autorià non avrebbero concesso i permessi per la Watkins Glen International Speedway.

Gli organizzatori infatti avevano identificato Vernon Downs come una possibile una soluzione di ripiego anche se capace di contenere solo 45.000-50.000 persone contro le 70.000 di Watkins Glen.

Nonostante sia possibile fare ricorso entro cinque giorni molto probabilmente il permesso verrà negato. Mancano 36 giorni all’inizio di Woodstock 50 e ancora mancano una sede dove svolgere il festival e i biglietti che non sono ancora stati messi in vendita. Tutto ciò fa pensare che molto probabilmente il tanto atteso festival non si svolgerà.

Line-up e artisti che avrebbero dovuto sonare a Woodstock 50

Gli artisti he avrebbero dovuto suonare sono molti e tra questi ci sono dei veri big della musica. Possiamo infatti trovare: Jay-Z,  Robert Plant, Miley Cyrus, Chance the Rapper, Dead & Company, Imagine Dragons, Santana, Greta Van Fleet e decine di altri artisti. Da quando è partita l’idea di dare vita a questa ricorrenza i problemi non sono mai mancati.

I problemi principali furono la vendita dei biglietti e la location ma dopo 5 mesi che l’evento era stato annunciato ancora mancano entrambe le cose. Il problema più grande però venne quando Lang scopri che gli investitori su cui aveva riposto la sua fiducia l’hanno tradito.

Hanno rubato circa $ 17 milioni dal conto bancario del festival, – ecco cosa disse lang quando scopri tutto – lasciando la sua realizzazione in serio pericolo”.

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)