gtag('config', 'UA-102787715-1');

Woodstock: ecco perché queste leggende del rock non hanno partecipato

Era il 15 agosto del 1969 quando venne messo in scena uno dei festival musicali più importanti nella storia della musica contemporanea. Parliamo, ovviamente, di Woodstock. Siamo a Bethel, una piccola città nello stato di New York che, di li a poco, si sarebbe trasformata in uno dei palchi più importanti per la cultura popolare moderna e, di sicuro, il più iconico e rappresentativo per il movimento hippy. Ad oggi, tutti gli artisti che, al tempo, calcarono il palco di Woodstock, hanno scolpito il proprio nome nella leggenda, venendo identificati tra le massime influenze dei musicisti e delle band della nuova lena.

Tra le band esibitesi al leggendario festival di Woodstock, figurano i nomi degli Who, Santana, The Band, Grateful Dead, Jimi Hendrix e Stills & Nash; tra gli altri. Ad oggi, ogni appassionato di musica sarebbe portato a pensare che, all’epoca, tutti gli artisti chiamati per partecipare a Woodstock abbiano accettato; in realtà, non è stato così. Moltissimi artisti, infatti, hanno rifiutato di suonare a Woodstock. Sono dei più disparati i motivi che hanno portato band di un certo spessore a denigrare il festival. In molti sottovalutarono la portata dell’evento; altri ebbero non poche vicissitudini di natura organizzativa. In quest’articolo, abbiamo deciso di raccogliere i nomi degli artisti e delle band che hanno rifiutato di suonare a Woodstock.

Ecco chi sono gli artisti che hanno rifiutato di suonare a Woodstock

Il primo, mastodontico, rifiuto ricevuto dagli organizzatori di Woodstock, arrivò da parte dei Led Zeppelin. La band pioniera dell’Hard Rock si disse troppo famosa per ridursi ad essere solo un nome su un cartellone. Così, quel fine settimana, il gruppo di Robert Plant e Jimmy Page partì alla volta di New Jersey e Connecticut. Sconcertanti furono, invece, le parole che Robby Krieger, chitarrista dei Doors, riservò nei confronti del leggendario festival. Sembrerebbe, infatti, che i componenti della band di Jim Morrison abbiano rimpianto per lungo tempo di essersi rifiutati di partecipare alla tre giorni simbolo della cultura hippy. In particolare, Robby Krieger dichiarò che i Doors non abbiano mai suonato a Woodstock poiché troppo stupidi per accettare.

Il rifiuto dei Doors arrivò dopo quanto accaduto nel 1967 al Monterey Pop Festival. Dopo quell’evento, infatti, Jim Morrison e gli altri membri della band pensarono che, quella dei festival, fosse un’esperienza di seconda classe. Il leggendario poeta del Rock, Bob Dylan, invece, rifiutò poiché, al tempo, si trovava in un periodo di scarsa creatività dopo che, tre anni prima, aveva rischiato la vita in un incidente in moto. Mentre Mick Jagger ed i suoi Rolling Stones si dissero troppo impegnati per prendere parte al festival, Jeff Beck rifiutò poiché sospettoso di un tradimento da parte di sua moglie. Frank Zappa, infine, si disse contrario agli ideali proposti dal festival, declinando l’invito a partecipare.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)