Billie Joe Armstrong: “ecco quale brano dei Green Day mi rappresenta di più”

I Green Day, storica band statunitense nata a Berkeley nel 1986, sono uno dei gruppi punk più conosciuti al mondo. Grazie al successo del loro terzo album, intitolato Dookie, hanno venduto circa 30 milioni di copie nel mondo, di cui 15 milioni solo negli Stati Uniti. Il gruppo formato da Billie Joe Armstrong, Mike Dirnt e Trè Cool, negli anni ha sfornato un successo dopo l’altro. Alcuni brani come Holiday, American Idiot, Wake Me Up When September Ends, Boulevard of Broken Dream e Basket Case hanno segnato intere generazioni.

Billie Joe Armstrong: “ecco a quale brano sono più affezionato”

Qualche giorno fa i Green Day, ospiti del programma radiofonico“The Kevin & Bean Show”, hanno suonato sei/sette pezzi dal vivo del loro repertorio. I conduttori dello show, Gene Baxter e Kevin Stew, hanno poi sollecitato il pubblico a rivolgere alcune domande al trio americano.

Qualcuno dal pubblico ha chiesto quale fosse il loro brano preferito tra i tanti pubblicati negli anni. Il bassista Mike Dirnt, spiazzato dalla domanda, non ha saputo indicarne uno in particolare. Il frontman della band Billie Joe Armstrong, invece, non ha esitato a rispondere: “Per me è Jesus of Suburia, non ci sono dubbi.”

Il brano, della bellezza di 9 minuti e 8 secondi, è il quinto estratto dal settimo album in studio della band: American Idiot. Jesus of Suburia,dopo “Homecoming” che dura 9 minuti e 18 secondi, è la canzone più lunga della band.

Trè Cool: “educate sempre i vostri figli alla buona musica”

Un altro appassionato del genere, poi, ha chiesto alla band di Berkeley qualche consiglio su come educare i propri figli alla buona musica. “Innanzitutto bisogna sostenerli sempre –ha suggerito il bassista Trè Cool- lasciando loro, allo stesso tempo, la libertà di scelta. Ricordatevi poi che siete visti come degli “sfigati” in quanto genitori, quindi non immischiatevi troppo nelle loro cose.”

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)