gtag('config', 'UA-102787715-1');

Phil Collins: in Messico è spuntata una statua di Gesù identica al batterista dei Genesis

Phil Collins è un cantautore, attore e polistrumentista britannico apprezzato in tutto il mondo. Negli anni ottanta e novanta, insieme ai suoi Genesis, ha raggiunto il vertice della popolarità e del successo, Negli anni, poi, vi abbiamo riportato svariate notizie sulla sua vita, ma quella che stiamo per raccontarvi ora ha dell’incredibile.

La gigantesca statua con le sembianze di Phil Collins

In Messico, più precisamente nella città di Zacatecas, è stata eretta una statua gigante del bambin Gesù e, fin qui, tutto normale. Beh il fatto è che questa figura religiosa è identica e precisa a Phil Collins! La statua, ideata a Chimalhuacan dallo scultore Roman Salvador, non passa certo inosservata: è alta più di sei metri e pesa circa 907 chilogrammi.

L’opera d’arte somigliante a Collins è oggi situata nella chiesa La Epifania del Senor. Le iniziali intenzioni, in realtà, non erano quelle di costruirla così imponente. Come spiegato dal sacerdote Humberto Rodriguez a Central European News, infatti, la chiesa era solo alla ricerca di una figura che “si adattasse all’ambiente”.

“Non abbiamo mai pensato di renderla la più grande statua di Gesù bambino al mondo” ha spiegato lo scultore, ammettendo di essere stato contattato dall’ente che si occupa dei guiness mondiali. Il dado è ormai tratto e, ora, quella statua troneggia imponente sopra l’altare ed è impossibile non notare la sua somiglianza col batterista londinese.

Il popolo di twitter non ha esitato a scatenarsi in condivisioni di immagini ed ironie di ogni genere. In molti, infatti, hanno sovrapposto l’immagine della statua con quella di Collins, per evidenziarne la somiglianza.

La caduta di Phil Collins durante un concerto in North Carolina

Phil Collins, nonostante le difficoltà, i problemi personali e la malattia, non ha certamente deciso di fermarsi. Certe volte, però, la stanchezza si fa sentire. Durante il suo ultimo concerto nell’ambito dello Still Not Dead Yet Live tour 2019, lo Spectrum Center di Charlotte in North Carolina ha vissuto attimi di paura. L’ex Genesis si è alzato dalla sua sedia a rotelle per raggiungere suo figlio Nick e duettare con lui ma, mentre quest’ultimo era impegnato in un assolo, è rovinosamente caduto dal palco cercando di sedersi. Alla fine, fortunatamente, tutto è andato per il meglio. E, grazie al tempestivo intervento degli addetti ai lavori, il concerto è giunto al termine senza problemi.

Still Not Dead Yet Live tour 2019 (Non sono ancora morto) è il nome che Phil Collins ha dato al suo tour, oltre che ad un’autobiografia del 2016. Un nome simbolico, che riassume perfettamente la voglia dell’ex Genesis di andare oltre la sua malattia e le sue difficoltà, che avrebbero costretto chiunque altro ad abbandonare il mondo della musica.

Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)