gtag('config', 'UA-102787715-1');

La storia del concerto “segreto” con Genesis, Queen, Clapton e Pink Floyd

Era la sera del 18 settembre 1993. Stiamo parlando di uno dei concerti meno conosciuti della storia del rock, molto meno di altri. E contate che i nomi c’erano eccome. I Pink Floyd, i Queen, i Genesis ed Eric Clapton. E la location? Le rovine del castello di Cowdray nel Sussex. Splendido davvero. Ecco la storia.

Evento di beneficenza

L’evento è stato creato per raccogliere i fondi per il King Edward VII Hospital. Volete sapere il costo del biglietto? 45 sterline per chi non cenava nel posto. 160 invece per chi voleva usufruire della cena. Un prezzo veramente irrisorio, soprattutto per questo evento di beneficenza. Volete sapere la scaletta?

Setlist

La setlist del concerto ha visto come primi ad esibirsi i Queen. Siamo nel 1993, Freddie Mercury ci aveva già lasciato. In quel periodo non c’era neppure Brian May impegnato per il tour solista. Erano però presenti il batterista Roger Taylor e il bassista John Deacon (nella sua penultima esibizione con la band). Taylor, da buon cantante, si esibì in “A King of Magic”, “I Want to Break Free”, “We WillRock You”, “Radio Ga Ga” e “These Are the Days of Our Lives” e “Another One Bites the Dust”.

A seguito dei Queen vennero i Genesis che suonarono “Turn It on Again”, “Hold on My Heart”, “I Can’t Dance” e Invisible Touch”. I Pink Floyd suonarono pezzi storici come “Run Like Hell”, “Wish You Were Here” e “Comfortably Numb” insieme al chitarrista e bassista dei Genesis Mike Rutherford. Eric Clapton chiuse il concerto “Stone Free” di Jimi Hendrix, “Old Love”, “Gimme Some Lovin’” e “Ain’t That Pecular”

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.