R3M
LIVE

Show privato di May: suona l’assolo di Bohemian Rhapsody

Show privato di May: suona l’assolo di Bohemian Rhapsody

Show privato di May: chi non sarebbe disposto a pagare per una simile performance? Il chitarrista dei Queen si è esibito nell’assolo del leggendario brano Bohemian Rhapsody, davanti a Rami Malek e al cast del film omonimo. La pellicola non ha ancora smesso di far parlare di sé. Tra record al botteghino, successi di ogni tipo, critiche e onori interminabili. Anche questa notizia avrà sicuramente moltissima risonanza.

Il video di Brian May

Show privato di May: il chitarrista dei Queen ha condiviso sul suo profilo Instagram un video eccezionale. Nella clip lo si vede suonare l’assolo di Bohemian Rhapsody davanti a Gwilym Lee (che ha interpretato proprio lui), Rami Malek (interprete di Freddie Mercury) e a tutto il resto della crew. Uno spettacolo per pochi fortunati dunque, che dimostra quanto la pellicola di Bryan Singer riscuota ancora successo. Brian May , oltre ad essere il chitarrista della leggendaria band capitana da Freddie Mercury, è stato parte integrante e attiva nella realizzazione del film, fin dalla sua ideazione. In queste settimane si è trovato a rispondere in prima persona alle critiche mosse al progetto, elogiando soprattutto le interpretazioni degli attori, Rami Malek sopra tutti.

https://www.instagram.com/p/BsobemthqH3/?utm_source=ig_web_button_share_sheet

La didascalia sotto il video di Brian May

Brian May ha dunque condiviso il video della sua esibizione di fronte al cast di Bohemian Rhapsody, corredandolo di una lunga didascalia. Sotto l’estratto si legge: “Questa clip è stata rubata a Bryan Singer, che stava evidentemente filmando con il suo cellulare. Quando il team di Bohemian Rhapsody stava girando questa scena, mi trovavo lì per caso, e Gwil mi ha invitato a partecipare. Come sono stato, gente? Beh, sicuramente non bravo quanto Gwil! Lui è un artista allenato […]”. Nel resto del post, Brian May continua augurandosi di poter vedere il resto dell’esibizione, che le telecamere di scena continuavano a riprendere.

Brian May e Bohemian Rhapsody

Show privato di May: la performance davanti al cast della pellicola di Bohemian Rhapsody dimostra anche l’estrema coesione di chi ha partecipato al progetto. Sebbene il chitarrista dei Queen non abbia nascosto di essere rimasto stupito dal successo planetario del film, tuttavia lo ha difeso dalle critiche e da illazioni. Gli attacchi hanno riguardato alcune inesattezze, soprattutto riguardo al personaggio di Freddie Mercury. May dal canto suo ha risposto ai detrattori sostenendo con forza il film ed elogiando le interpretazioni degli attori. Stando alle sue dichiarazioni, Rami Malek dovrebbe aggiudicarsi un oscar, per il modo impeccabile in cui si è calato nei panni di Mercury. Gwilym Lee, d’altro canto, ha ricevuto tutto il suo supporto e le sue consulenze.

 

Articoli correlati

Condividi