22 June, 2021, 14:01

Freddie Mercury, Dave Clark: “Ecco cosa avrebbe pensato di Bohemian Rhapsody”

Freddie Mercury scompare tragicamente – a causa di una polmonite aggravata dall’AIDS – il 24 Novembre del 1991. Dave Clark – intimo amico del cantante dei Queen – era presente nella dimora di Garden Lodge quel terribile giorno. Fu lui – assieme al cuoco Joe Fanelli – ad avvertire Mary Austin della morte di Mercury. Ora, ad anni di distanza, Clark è stato intervistato da Express.co.uk e ha fatto delle interessanti rivelazioni sul frontman.

FREDDIE MERCURY L’EALING COLLEGE E LA PASSIONE PER LA MUSICA

Nato Farrokh Bulsara nel 1946 in Zanzibar – da genitori indiani – Freddie Mercury si trasferisce in Inghilterra da adolescente. Inizia a frequentare l’Ealing College – un istituto di arti grafiche e design – ma si dedica quasi tutto il tempo alla sua vera passione: la musica. La prima ragazza del cantante dei Queen, ha raccontato in un’intervista inedita di come Freddie stesse sempre al pianoforte, suonando e cantando.

E’ proprio al college che cerca di mettere su la sua prima band, ma con scarsi risultati. Solo nel 1970 avviene il provvidenziale incontro con Roger Taylor e Brian May, con i quali inizia a condurre la band degli Smile. Il tassello mancante della formazione arriva nella forma del bassista John Deacon e i quattro di trasformano nei Queen.

QUEEN, LA DIAGNOSI DELL’AIDS E LA MORTE

Freddie Mercury – assieme ai Queen – costruisce in un quarto di secolo una delle carriera più prolifiche e influenti dell’intero panorama musicale. Il frontman si guadagna a tutti gli effetti il titolo di icona del rock. Il pubblico lo ama, e non solo per le sue incredibili doti canore. Mercury riesce a incantare e coinvolgere le persone, con un carisma senza precedenti. Nel 1987 tuttavia, la terribile diagnosi della malattia che lo porterà via prematuramente: AIDS.

Per un paio di anni Freddie Mercury tiene la notizia per sé: Brian May e gli altri ne verranno a conoscenza anni dopo mentre al pubblico verrà comunicata la notizia solo il giorno precedente alla morte del cantante. Negli ultimi giorni di vita, Mercury è circondato da un ristretto circolo di amici e persone care. Tra loro anche Dave Clark – dei Dave Clark Five – che è presente a Garden Lodge proprio il giorno della scomparsa del cantante dei Queen.

DAVE CLARK, L’INTERVISTA INEDITA SU FREDDIE MERCURY

Intervistato da Express.co.uk, Dave Clark è tornato a parlare del terribile giorno in cui è morto Freddie Mercury. Ma il musicista e produttore discografico, ha anche rivelato quali fossero i motivi per i quali il frontman voleva essere ricordato. “Non prendeva niente troppo sul serio – ha detto Clark – il nuovo album di Freddie, Never Boring, ha un titolo incredibile perché rappresenta Freddie! Non era mai noioso”.

FREDDIE MERCURY AVREBBE APPREZZATO BOHEMIAN RHAPSODY?

Dave Clark – intervistato sul caro e intimo amico Freddie Mercury – si è trovato anche a parlare di Bohemian Rhapsody. “Quando la gente mi chiedein relazione a Bohemian Rhapsody agli Oscar, ai BAFTA, ai Golden Globe e tutto il resto – “Cosa avrebbe pensato [Freddie]?”, dico che avrebbe sorriso. Lo avrebbe amato” ha continuato a rivelare Clark.

Il riferimento al biopic musicale sui Queen, Bohemian Rhapsody, è stata anche l’occasione per Clark di elogiare Rami Malek, attore protagonista ed interprete di Mercury. “Non ero sicuro prima – ha confessato il produttore – poi sono andato a vederlo. L’ho adorato!”. 

Share