13 June, 2021, 01:42

I 5 frontman più carismatici della storia

Quali sono i 5 frontman più carismatici della storia del rock? Non è facile rispondere ad un quesito simile, ma ci proviamo lo stesso. Sono numerose le star in grado di imprimere una svolta forte al mondo della musica, ma nella maggior parte dei casi la storia è stata scritta dai cantanti. Quest’ultimi interagiscono in maniera diretta con il loro pubblico e diffondono tanta energia, dando vita a spettacoli talvolta memorabili.

Un frontman carismatico deve possedere alcune caratteristiche fondamentali. Prima di tutto, devono essere capaci di saper utilizzare voce e corpo per comunicare la loro forte personalità. Quindi, sono persone in grado di stare perfettamente sul palcoscenico, dando vita a gesti iconici e a performance capaci di restare nella memoria dei loro fan. Ecco un piccolo elenco formato da cinque artisti dal carisma smisurato.

Axl Rose

Iniziamo dal leader dei Guns N’ Roses, band iconica dell’hard rock statunitense. Nato a New York nel 1985, il progetto sembra pronto a tornare in auge anche grazie al suo leader Axl Rose. Quest’ultimo è stato anche la voce degli AC/DC nel 2016 e continua a ruggire sui palchi di tutto il mondo. Nonostante il fisico un po’ attempato, il rocker continua a stupire grazie a performance mozzafiato.

Freddie Mercury

Tra i 5 frontman più carismatici, non poteva assolutamente mancare lo storico leader dei Queen. Nato a Zanzibar, l’inglese Freddie Mercury ha puntato su una voce straordinaria e su una capacità di dominare il suo pubblico come pochi altri nella storia. Un vero e proprio animale da live show, autentico esempio per chiunque adori la musica in tutte le sue forme. Al momento della sua scomparsa, nel 1991 all’età di 45 anni, è entrato ufficialmente nella leggenda.

Mick Jagger

Cosa c’è da dire su un’icona rock dal talento purissimo come Mick Jagger? Forse i suoi movimenti non sono tra i più coordinati, ma il frontman dei Rolling Stones è riuscito a sfruttare tale peculiarità a proprio vantaggio. Oltre sessant’anni di carriera non hanno fatto altro che renderlo sempre più un mito, con performance meravigliose alla guida di una band che resiste allo scorrere del tempo in maniera brillante.

Jim Morrison

Anche il leader dei Doors entra in questa lista di autentici fuoriclasse del mondo della musica. Molti lo considerano come il bello e dannato del rock, ma Jim Morrison non è solo questo. L’artista è scomparso all’età di 27 anni nel 1971, a Parigi, ed è un autentico simbolo della rivoluzione culturale degli anni ’60. Durante la sua vita, si è fatto notare per numerosi episodi alquanto controversi, anche i suoi spettacoli sul palcoscenico racchiudevano un significato ai limiti del mistico.

Bruce Springsteen

Concludiamo con The BossBruce Springsteen non ha mai nascosto una forte personalità, unita ad una carica fuori dal comune sempre espressa sui palchi di tutto il mondo. Riesce a sostenere concerti dalla durata superiore alle 3 ore senza alcuna difficoltà e infonde un’energia davvero straordinaria a tutti coloro che hanno la fortuna di poterlo ammirare dal vivo. Nonostante si stia avviando verso il mezzo secolo di carriera, non ha alcuna intenzione di fermarsi.

Share