17 settembre 2021 23:37 venerdì

Le 5 migliori canzoni reggae

A partire dal 2018, il reggae viene considerato come patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco. Si tratta di un genere musicale proveniente dalla Giamaica, in grado di acquisire una dimensione globale grazie soprattutto alla forte personalità di Bob Marley. A poco a poco, questo stile è entrato nell’immaginario collettivo e piace ad un pubblico sempre più trasversale. Ecco, dunque, quali sono le 5 migliori canzoni reggae secondo la nostra redazione. La scelta è stata molto difficile e molti altri brani avrebbero meritato di entrare a far parte della lista. Eccoli di seguito, in ordine cronologico.

1. Toots & The Maytals – Pressure Drop (1969)

Forse un po’ a sorpresa, la nostra lista non si apre con Bob Marley. Infatti, se il reggae ha iniziato a diffondersi a livello globale, buona parte del merito va attribuita proprio a questa band giamaicana troppo poco considerata. Il pezzo fu inserito nella colonna sonora del titolo cinematografico The Harder They Come, realizzato nel 1973. Fu poi rivisitato in numerose cover, realizzate da Robert Palmer, i Clash, gli Specials. Nel 2003, Keith Richards partecipò ad una nuova versione insieme al gruppo originario, ancora oggi attivo.

2. Bob Marley – No Woman, No Cry (1974)

Ecco un pezzo davvero indimenticabile, i diritti del quale sono stati attribuiti a Vincent Ford, storico amico di Bob Marley. Tuttavia, fu quest’ultimo a comporre la canzone e ad inserirla nell’album Natty Dread e, in seguito, nella raccolta di successi Legend. Il testo parla della vita quotidiana nel ghetto americano ed è un monito a superare ogni tipo di difficoltà, senza mai perdere il sorriso. Viene considerata come una delle canzoni più grandi e significative di ogni epoca.

3. Peter Tosh – Legalize It (1976)

Nel 1976, il cantante reggae giamaicano Peter Tosh incise questo brano dal significato piuttosto evidente ed esplicito. L’artista apparteneva a sua volta alla band dei Wailers insieme al già citato Bob Marley, in un progetto musicale terminato nel 1974. Era un periodo nel quale Tosh era alle prese con la polizia locale. Quasi per ribellione contro le autorità giamaicane, decise di lanciare un appello per la legalizzazione della marijuana.

4. Bob Marley – One Love (1977)

Ancora una volta Bob Marley entra a far parte della nostra lista delle migliori canzoni reggae. In questo caso, l’artista mette in evidenza il proprio impegno sociale. Il brano era stato inserito insieme all’altro pezzo People Get Ready ed è tratto dal disco Exodus del 1977. Nel 1984, con Marley ormai deceduto da tre anni, è stato lanciato un videoclip collegato al brano, con la presenza di numerosi artisti tra i quali spiccava Paul McCartney.

5. Bobby McFerrin – Don’t Worry, Be Happy (1988)

Concludiamo con un brano che, su YouTube, viene erroneamente associato a Bob Marley. In realtà, ad inciderlo fu il cantante jazz statunitense Bobby McFerrin. La base musicale era costituita da un’alternanza tra un fischiettio e uno schiocco di dita. Il pezzo vinse numerosi riconoscimenti ai Grammy Awards del 1989 e viene ancora oggi considerato come un invito all’ottimismo per superare ogni momento difficile, in piena coerenza con la sua atmosfera leggera e rilassata.

Share