15 May, 2021, 19:56

5 star del rock che non si sono mai vendute al mainstream

Nella storia della musica e dello spettacolo in generale, numerose celebrità hanno ceduto alle regole del mercato. Molti artisti sono stati costretti a svendersi al miglior offerente, snaturando persino se stessi. Tuttavia, numerose band e star del rock hanno avuto la capacità di andare oltre il mainstream. Invece di fermarsi a fare solo ciò che voleva il loro pubblico, le cinque stelle che vi menzioneremo di seguito hanno saputo mostrare altri aspetti interessanti della loro personalità, andando oltre ogni refrain. Stiamo parlando di geni creativi che hanno saputo agire d’istinto e avuto il coraggio di sperimentare suoni e lavori totalmente nuovi. Ecco cinque star del rock che non si sono mai vendute ai principi del mainstream.

John Lennon

Partiamo da un’icona straordinaria della musica, il leggendario John Lennon. Dai tempi con i Beatles alla sua produzione da solista, ha impresso una svolta indelebile al classic rock. Lui era uno sperimentatore sopraffino, al quale poco importava di restare sempre in vetta alle classifiche. Non gliene è mai fregato nulla del mainstream, puntando su temi all’avanguardia. Col passare degli anni, ha sviluppato personalità e trasparenza, restando aperto a collaborazioni con star del rock del calibro di David Bowie ed Elton John. Quindi, prima della sua morte, si ritirò a vita privata con Yoko Ono a New York, vivendo sempre al massimo.

Jeff Beck

Quando è spuntato fuori dalla scena blues britannica, Jeff Beck ha suscitato tanta curiosità. Dopo gli inizi con gli Yardbirds, divenne uno dei chitarristi più longevi della sua generazione. Il suo talento ha ispirato una lunga serie di musicisti successivi, spaziando dal funk al jazz, dal rock all’r&b. Non ha mai smesso di seguire la sua strada, anche in occasione di collaborazioni con Paul RodgersJon Bon Jovi. Al tempo stesso, ha avuto la capacità di migliorare in ogni sua pubblicazione, senza mai snaturare il proprio carattere. Ancora oggi, manifesta la sua intenzione di innovare sempre e comunque.

Frank Zappa

Molti etichettavano Frank Zappa come un artista “difficile” da inquadrare dal punto di vista radiofonico. In realtà, lui aveva solo l’obiettivo di non diventare mai commerciale, manifestando un fermo disprezzo nei riguardi del business musicale e del suo aspetto aziendale. Ha sempre scelto di andare oltre il proprio genere musicale, con la sua capacità di sorprendere il pubblico mediante tocchi di classe inaspettati. Anche nei suoi brani più comici e apparentemente disinteressati, inseriva un assolo di chitarra da lasciare a bocca aperta. Un genio folle.

AC/DC

Tra le star del rock rimase sempre fedeli a se stesse non potevano mancare gli AC/DC. La band australiana ha sempre puntato su un rock and roll nudo e crudo, puntando su un giusto compromesso tra divertimento e ritmi pesanti. Sono sempre stati la risposta più leggera e spensierata a Deep PurpleLed Zeppelin, con la voce prima di Bon Scott e poi di Brian Johnson come valido sottofondo. Non hanno mai provato crossover rap, non sono mai entrati in contatto con produttori pop, non hanno mai puntato a collaborazioni strane. Forse sono sempre rimasti troppo uguali, ma alla gente piacciono anche per questo.

Motorhead

Concludiamo la nostra rassegna con i Motorhead, che hanno mantenuto uno standard hard rock in ogni loro disco. Tutto è nato grazie al talento infinito del cantante e bassista Lemmy Kilmister, grazie al quale la band è rimasta in auge per mezzo secolo. Il power trio ha sempre fatto ciò che ha voluto, mescolando rock and roll e blues con sapienza e maestria. Nonostante avesse raggiunto il successo mainstream con Ace of Spades, il gruppo ha continuato ad essere un vero pugno nello stomaco per tutti. La morte del leader Lemmy ha coinciso con il loro ingresso nella leggenda del rock.

Share