3 August, 2021, 02:28

La storia della grande rivalità tra Iron Maiden e Ozzy Osbourne

Iron Maiden e Ozzy Osbourne rappresentano due tra le identità più importanti che si siano mai distinte nell’ambito della musica rock e Metal britannica. Tuttavia, tra i due non è mai corso buon sangue, e alcuni eventi hanno dimostrato l’avversità tra gli artisti; una delle manifestazioni più importanti dell’odio reciproco c’è stata nel 2005, in occasione del festival metal The Ozzfest, organizzato proprio da Ozzy Osbourne. A questo punto, vogliamo considerare quella grande rivalità e quegli scontri che hanno visto gli artisti stessi protagonisti.

Lo scontro tra Ozzy Osbourne e Bruce Dickinson durante l’Ozzfest

Come detto precedentemente, lo scontro tra Iron Maiden e Ozzy Osbourne si è concretizzato particolarmente durante il festival metal del 2005, che ha visto i britannici in giro per l’America, chiaramente attraverso la figura dei Black Sabbath da headliner. I dissapori che c’erano, dal punto di vista prettamente artistico e culturale, tra Ozzy Osbourne e Iron Maiden, si sono concretizzati dato un particolare atteggiamento di Bruce Dickinson, che ha palesato, fin da subito, il suo mancato gradimento di fronte alla natura dei concerti, che, a suo dire, si avvicinavano più a un reality show che non ha una esibizione degna del nome degli Iron Maiden.

Per questo motivo, in continui lamenti di Bruce Dickinson nel backstage dei concerti hanno particolarmente infastidito Ozzy Osbourne, che si è sentito offeso dal cantante degli Iron Maiden.

Le parole di Sharon Osbourne sulla rivalità e sullo scontro tra Bruce Dickinson e Ozzy Osbourne

A essere intervenuta nell’ambito della rivalità tra Iron Maiden e Ozzy Osbourne è stata Sharon Osbourne, che mal sopportava il comportamento di Bruce Dickinson in concerto e nel backstage, non tollerando i continui lamenti del cantante della band; la donna ha parlato a lungo del cantante della band britannica e del suo comportamento, spiegando quando segue:  “Ozzfest è il nostro tour. Dickinson non ha le buone maniere di rendersi conto che quando sei invitato a casa di qualcuno, sei seduto al suo tavolo da pranzo, stai mangiando il suo cibo e bevendo il suo vino, non dovresti parlarne irrispettosamente. Altrimenti, potresti farti passare il culo. Ogni azione ha una reazione. Dickinson era così ingenuo da pensare che gli avrei permesso di farla franca parlando di stronzate sulla mia famiglia, notte dopo notte? Non credo che si renda conto con chi ha a che fare.”

La donna ha poi affermato dicendo quanto segue: “È vergognoso che Dickinson sentisse di avere il diritto di mandare in onda i suoi problemi pubblicamente sul palco ogni sera come un modo per aumentare il proprio ego. Dickinson non si è mai rivolto a me e Ozzy per dar voce a qualche preoccupazione. Se non è stato in grado di mostrarci quella cortesia, allora perché dovrei dargli il rispetto di manifestare le mie lamentele con lui in privato? Francamente, Dickinson ha ottenuto ciò che si meritava. Abbiamo dovuto ascoltare le sue stronzate per cinque settimane consecutive.” 

Insomma, non certamente il modo migliore per placare gli animi…

Share