R3M
LIVE

I cinque migliori gruppi di rock alternativo degli anni Ottanta

Il rock alternativo è un sottogenere della musica rock, emerso principalmente durante gli anni Ottanta, ma che ottenne un maggiore successo e riconoscimento durante la decade successiva. L’aggettivo alternativo dovrebbe far riferimento a determinate caratteristiche del genere come il suono distorto della chitarra, testi che abbracciano tematiche forti e anche un atteggiamento ribelle.

In questa classifica di cinque punti vediamo quali potrebbero essere i migliori gruppi di rock alternativo degli anni Ottanta.

5 – The Clash

Should I stay or should I go?

Probabilmente questa è una delle frasi più canticchiate della discografia dei Clash, attivi da metà anni Settanta a metà anni Ottanta, circa. Si tratta di una delle band più famose di quegli anni, sebbene alcuni possano in un certo qual modo criticare la loro posizione in questa classifica, se non addirittura la loro presenza. In ogni caso la loro sperimentazione, la loro intensità dal vivo e l’accuratezza che si trova nei loro testi – a differenza di molti altri colleghi del movimento punk che sono passati per gli anni Settanta – li rendono indimenticabili.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da The Clash (@the_clash)

4 – Depeche Mode

Anche in questo caso, forse, ci potrebbe essere qualche riserva nel definirli totalmente un gruppo di rock alternativo, cosa a cui non si mira. Nonostante ciò, la crescita avvenuta nella loro musica e i loro testi è ravvisabile partendo dai primi lavori fino agli ultimi. Di certo un adattamento c’è stato.

3 – The Smiths

Gli Smiths non si adattavano mai perfettamente a nessun genere particolare. Sebbene Johnny Marr potesse suonare la sua chitarra come se fosse una seconda natura per lui, i testi esoterici di Morrissey erano un cambio di ritmo e, insieme, creavano qualcosa di molto più sofisticato e spigoloso.

2 – The Cure

In questa piccola lista dei migliori cinque gruppi di rock alternativo degli anni Ottanta non potevano di certo mancare i Cure. Quando i Cure hanno fatto irruzione per la prima volta sulla scena erano più dalla parte del punk, con canzoni su argomenti oscuri. Col passare del tempo, però, le canzoni sono diventate dolorosamente emotive più le hai ascoltate.

1 – R.E.M

Un gruppo che ha illuminato i suoi tempi. Le vendite, insieme all’apprezzamento dei fan e della critica lo hanno reso uno dei gruppi più importanti e famosi degli anni Ottanta e non. Non sono hanno contribuito a ispirare molti artisti e gruppi, ma hanno anche definito generi come il rock alternativo.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da R.E.M. (@rem)

Articoli correlati

Condividi