R3M
LIVE

Cinque band che non sarebbero esistite senza gli Iron Maiden

Gli Iron Maiden sono una delle colonne portanti della storia della musica, in particolar modo dell’heavy metal. Si sono formati intorno alla metà degli anni Settanta, nel 1975, a Londra, grazie alla spinta dell’attuale bassista. Si tratta di uno di quei gruppi storici, che ha alle spalle la pubblicazione di trentacinque album e che, nonostante tutto, è ancora attivo.
Oggi vedremo cinque band che non sarebbero esistite senza il contribuito degli Iron Maiden!

1 – Metallica

Anche in questo caso stiamo parlando di giganti della musica, eppure, trarre ispirazione da qualcuno è un bel modo per perfezionare i propri lavori e affinare il proprio talento. A proposito degli Iron Maiden, il frontman del gruppo, Lars Ulrich, ha detto a Zane Lowe nel 2020:

“Sono sempre stati quelli che probabilmente hanno ispirato di più i Metallica, avevano copertine di dischi più interessanti

2 – Slipknot

Tra gli artisti che gli Iron Maiden hanno ispirato ci sono anche loro, i Slipknot. Trainati dal cantante Corey Taylor, con il loro stile molto particolare e allo stesso tempo ricercato, la band, ha ottenuto tanti successi. Lo stesso cantate Corey racconterà in una intervista la storia di quel disco ricevuto a Natale, disco per cui dovremmo ringraziare la nonna!

“Il primo album che ho ricevuto per Natale è stato Powerslave “, ha detto il cantante degli Slipknot a Metal Hammer qualche anno fa. “Ho chiesto a mia nonna di portarmi fuori a prendere della musica e mi ha comprato questo e Girls, Girls, Girls dei Mötley Crüe su cassetta. Sapevo prima di arrivare al negozio che dovevo avere gli Iron Maiden.

3 – Disturbed 

Un gruppo che riesce a sfiorare le più recondite corde dell’animo e, anche in questo caso, non manca l’indiretta collaborazione da parte della gruppo londinese. Sarà il “nuovo” cantante – arrivato nel 1997 – a pronunciarsi con Metal Hammer:

 “Gli Iron Maiden sono una delle band metal più influenti di tutti i tempi […]Bruce è un’enorme fonte di ispirazione per me personalmente. È follemente dotato, il frontman metal per eccellenza. Nessuno lo fa meglio.” 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Disturbed (@disturbed)

4 – Sabaton

I Sabaton, d’altro canto, hanno ammesso di avere un grande debito -se così si può chiamare- con gli Iron Maiden, per la loro energia e la loro grinta:

“Era la pura energia nella musica, il suono della chitarra o le voci ululanti, il fatto che succedeva sempre qualcosa e non si fermavano mai”, ha detto Joakim Broden dell’influenza che hanno avuto i primi album della band. “In qualche modo sono riusciti a prendere l’energia del punk e a inserirla nell’heavy metal senza perdere nulla di ciò che ha reso grande il metal”.

5 – Emperor

Prima di diventare il leader degli Emperor, Vegard ‘Ihsahn’ Tveiten, era un semplice ragazzo fan del metal, a cui però scattò qualcosa quando il padre lo portò a vedere un loro concerto quando aveva circa 13 anni. Da quel momento in poi capì che non avrebbe fatto altro nella vita, infatti…

Mio padre mi portò a vederli al Seventh Tour Of A Seventh Tour quando avevo 13 anni”, ha detto a Metal Hammer . “Da quel momento in poi non ho mai avuto un piano B nella mia vita.” 

Articoli correlati

Condividi