R3M
LIVE

Angus Young: 5 storie assurde sull’iconico chitarrista degli AC/DC

Angus Young è, senza ombra di dubbio, uno dei più grandi chitarristi della storia del rock. Co-fondatore, insieme a suo fratello Malcolm -scomparso tragicamente il 18 novembre del 2017- degli AC/DC, Angus Young compie oggi 67 anni e, per ripercorrere la sua straordinaria carriera, abbiamo pensato di raccontarvi giusto un paio di storie a dir poco fuori dal comune sul suo conto.

Angus Young: quella volta che scrisse il testo di “Highway to Hell” mentre era in bagno

Certo, ascoltando la potenza di “Highway to Hell” non vi verrebbe mai in mente di pensare che il testo sia stato scritto mentre la star degli AC/DC era in bagno. “Si insomma, ero proprio seduto sul water mentre scrivevo il testo, ci avrò messo 5 minuti”, ha ammesso Angus Young in un’intervista.

Il personaggio di bassa statura più importante della storia

Certo, Angus Young sarà ricordato per sempre per la sua iconica duck walk, per la sua storica militanza negli AC/DC e per i suoi leggendari riff, ma dal 2005 il chitarrista gode anche di un’altra carica importante. Young è stato infatti eletto dalla rivista Maxim il personaggio di bassa statura più importante della storia.

I diversi costumi indossati sul palco

La divisa da scolaretto è ormai un marchio di fabbrica degli AC/DC, ma forse non tutti sanno che Angus Young prima di arrivare a questa scelta definitiva si presentava sul palco con diversi costumi, come ad esempio quello di Zorro o Superman. Ricorderete, invece, di quella volta che anche Bon Scott fece una cosa simile nel 1975 quando salì sul palco per cantare ‘Baby Please Don’t Go’ vestito da scolaretta (con tanto di trucco, parrucca e uniforme).

Non ha mai fatto uso di alcool o droghe

Avete presente il detto ‘sesso droga & rock and roll’? Bene, per Angus Young non è esattamente così. L’iconico chitarrista degli AC/DC, non avendo tatuaggi e non avendo mai fatto uso di alcool o droghe, non rispecchia esattamente lo stereotipo della rock star. L’unico vizio che ha è quello del fumo: insomma, un’eccezione alla regola di lusso.

Lo scontro con un fan

Probabilmente molti ricorderanno questo episodio. Era il 13 settembre del 2000 quando, alla West Arena di Phoenix, durante un concerto degli AC/DC qualcuno pensò bene di scaraventare contro Angus Young un bicchiere. Il chitarrista passò il suo strumento a qualcuno della troupe e si avvicinò minaccioso al fan, chiamandolo a sé. Fortunatamente la sicurezza riuscì a placare gli animi, ad immobilizzare il giovane e a scortarlo all’uscita dell’arena.

Articoli correlati

Condividi