R3M
LIVE

Cinque famose canzoni da tastiera nella musica rock


Oggi se si dovesse accostare uno strumento principe al rock’n’roll, sicuramente molti farebbero riferimento alla chitarra, nelle sue più diverse declinazioni: elettrica, classica… Non è solo la chitarra però a riempire un contesto rock, accanto ci sono altri strumenti molto importanti quali per esempio le tastiere. Spesso poco considerate o non considerate abbastanza, le tastiere sono state le prime a portare il buchino il rock’n’roll, mentre sugli altri strumenti si lavorava in maniera molto più neutrale. Oggi vedremo quali sono le cinque canzoni da tastiera qui coniche della musica rock.

Baba O’Riley – The Who

Si tratta di un prodotto molto curioso della famosa band. All’inizio degli anni 70 i sintetizzatori non erano poi così usati, erano ancora un’invenzione troppo nuova, e non tutti musicisti si trovavano a loro agio nell’utilizzarli. Questa canzone è come se fosse il compromesso perfetto si nota no alcune tecniche di sintesi che sono poi state tagliate rendendo insicura l’ascoltatore su dove sia il ritmo fino all’arrivo del pianoforte a coda.

Jump – Van Halen

questa volta vediamo Van Halen su una tela diversa. Molti fan del rock tendono a considerare questa canzone come uno dei momenti più alti, come l’apice dell’autore, in cui Van Halen fatto il tutto esaurito. Nonostante tutti i suoni folli e rock che solitamente venivano portati sul palco in questo periodo della sua carriera si sente in maniera molto più forte l’influenza del pianoforte, strumento che l’accompagnerà per una buona fetta del 1984.

Piano Man – Billy Joel

come i Beatles che hanno fatto della chitarra e loro strumento principale, senza mancare comunque in alcuni casi dell’aggiunta di nuovi strumenti, come per esempio il pianoforte, così Billy Joel ha fatto il rovescio. Egli infatti si concentra maggiormente sul pianoforte, tanto da renderlo il suo strumento principale. Billy sarà il rovescio della medaglia, ma sicuramente ha conquistato tantissimi ascoltatori.

In the End – Linkin Park

chi non conosce questa canzone dei Linkin park? Si tratta di una delle canzoni più amate della scena rock non, la quale ha non solo ho segnato la carriera degli artisti, ma anche un’enorme fetta di pubblico. E sicuramente questa canzone non è conosciuta per la sua difficoltà nell’esecuzione, anche perché con un po’ di esperienza e facilmente riproducibile. Non è questo, però, il punto. La considerazione principale su questa canzone non verte tanto sull’esecuzione quanto su come riesce a farti sentire nel momento in cui l’ascolti.

Riders on the Storm – Doors

Anche in decennio in cui i cambiamenti a livello musicale non erano normali e, di conseguenza, anche tutta la sperimentazione in quest’ambito, i Doors sono comunque riusciti a distinguersi sia nel loro a fare sia nel loro essere. la composizione di questa band era forse un po’ strana: tutti ricordano li conico Jean Morrison, ma i restanti componenti erano un chitarrista e un tastierista, quindi la band mancava di bassista. Il chitarrista preferiva dedicarsi solo al fingerstyle, quindi il tastierista diventava la trazione principale. La canzone prima citata riesce infatti ad inglobare una certa oscurità che la maggior parte delle band che si concentravano sulla chitarra non sono riuscita a riprodurre.

Articoli correlati

Condividi