22 Giugno 1964: primo live show dei Beatles in Nuova Zelanda

Il grado di popolarità e risonanza di una band si misura sicuramente con la sua diffusione a livello globale. Dagli inizi nella propria città natale, passando per i locali e gli stadi del paese fino a fare tour internazionali in Nazioni anche lontanissime dalle origini. Prendiamo i Beatles. Un gruppo cento per cento british che, in poco tempo, arriva a suonare in ogni angolo del pianeta. In questa data cogliamo l’occasione per ricordare il primo live show della band di Paul McCartney e compagni in Nuova Zelanda. Era il 22 Giugno 1964.

I Beatles arrivano in Nuova Zelanda

Il 22 Giugno 1964 Paul McCartney, John Lennon e compagni si esibiscono per la prima volta nella loro carriera in Nuova Zelanda. Il live si tiene al Wellington Town Hall dove, per assistere al concerto dei Beatles, accorrono circa 5000 fans. Il proprietario del locale tuttavia, si rifiuta di assumere una scorta per i Fab Four che, una volta conclusa l’esibizione, vengono scortati fuori solo da due poliziotti. Ma facciamo un passo indietro.

Nel tardo pomeriggio del 21 Giugno 1964 quattro ragazzi di Liverpool atterrano per la prima volta su suolo neozelandese. La rivoluzione per i fan dei Beatles è rappresentata da sette giorni di spettacoli e show in cui Paul McCartney e compagni portano lo spirito degli anni ’60 fin laggiù. Nessuno – soprattutto le autorità locali – si aspettavano un tale fermento e sconvolgimento tra i giovani nativi. I più anziani, traumatizzati e abbattuti dalla Depressione e dalla guerra, guardano con sospetto alle reazioni dei propri figli. L’arrivo dei Beatles in Nuova Zelanda può essere considerato il momento in cui la nuova generazione entra ufficialmente nella cultura giovanile internazionale.

La musica e gli artisti degli anni ’60 portano anche in Nuova Zelanda la temperie di un periodo caratterizzato da grandi stravolgimenti. Le nuove tecnologie, gli orizzonti interattivi aperti dalla televisione, le droghe e le sostanze psicotrope, il tentativo di fuga ed evasione dei giovani. Gli adolescenti neozelandesi non hanno nulla di diverso rispetto agli altri ragazzi – come loro vogliono un mondo nuovo, costruito sulla novità e la pace – e i Beatles giungono a ricordarglielo.

Il tour in Nuova Zelanda, 1964

Nel Giugno del 1964 i Beatles arrivano per la prima volta in Nuova Zelanda. Il live show si tiene davanti a circa 5000 fans. Dopo l’esibizione vengono scortati fuori da due poliziotti. L’esperienza dei Fab Four in Nuova Zelanda dura sette giorni: una settimana di vera e propria rivoluzione per i giovani adolescenti. Il 22 e il 23 Giugno Paul McCartney e compagni suonano al Wellington Town Hall. Nei giorni successivi si spostano a Auckland, Dunedin, Christchurch. Il 28 Giugno infine la formazione lascia la Nuova Zelanda.

Dal 22 al 26 Giugno i Beatles sono impegnati in esibizioni e live show a ritmi serratissimi. I concerti infatti sono due al giorno. Il primo verso le 18:00 e il secondo alle 20:30 di sera. La musica, le suggestioni e le atmosfere portate dai Fab Four invadono letteralmente la Nuova Zelanda, facendo assaporare ai giovani quella rivoluzione da cui si sentivano lontani solo geograficamente.

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.