gtag('config', 'UA-102787715-1');

24 Ottobre 1979: Paul McCartney entra nel Guinness World Record

Che Paul McCartney sia uno dei musicisti più influenti e iconici del panorama musicale globale è fuori discussione. Ma questo non è l’unico traguardo raggiunto dall’ex Beatles. Il bassista dei Fab Four può vantare addirittura un riconoscimento da parte del Guinness World Record, guadagnato nel 1979. Ma di cosa si tratta?

Paul McCartney: con o senza Beatles

Paul McCartney – cantautore, polistrumentista, compositore, produttore discografico e chi più ne ha più ne metta – raggiunge la fama internazionale come bassista dei Beatles. Assieme a John Lennon, George Harrison e Ringo Starr forma una delle band più influenti e amate nella storia della musica, regalando al pubblico dei brani leggendari. I Fab Four ridefiniscono e influenzano profondamente la generazione a loro contemporanea ma – dopo lo scioglimento – Paul McCartney decide di proseguire da solo.

Assieme alla moglie Linda Louise, decide di fondare i Wings. Accanto a loro il compositore Danny Laine e altri musicisti. Dopo questa seconda esperienza all’interno di una band, l’ex Beatles decide di intraprendere la carriera solista. Da questo momento McCartney mette la propria firma su numerosi singoli, colonne sonore e progetti attivi sul fronte filantropico e umanitario. Il bassista non si schiera solo a favore delle associazioni benefiche internazionali ma si batte anche per il vegetarismo, i diritti degli animali e le crisi mondiali: debito del terzo mondo, mine antiuomo e simili.

Il record di Paul McCartney

Il mondo della musica è costellato di record e strani traguardi raggiunti dalle rockstar. Alcuni fanno sorridere, altri storcere un pò la bocca. Ma quello raggiunto da Paul McCartney il 24 Ottobre del 1979 è sicuramente degno di vanto. L’ex Beatles entra infatti nel Guinness World Record come “l’artista che ha venduto più dischi nel XX secolo”. ll bassista dei Fab Four riesce a conquistarsi il titolo anche senza i suoi compagni di viaggio John Lennon, George Harrison e Ringo Starr.

Dopo essere entrato nel Guinness World Record – nel 1979 – Paul McCartney non deve attendere molto per aggiungere un altro riconoscimento alla sua lunga lista. Esattamente un anno dopo – il 24 Ottobre del 1980 – la Corona Britannica decide di insignire l’ex Beatles di una medaglia, proprio per essere l’artista inglese che ha venduto più copie nel XX secolo. Questi due titoli – il Guinness World Record e la medaglia al valore – sono stati gli stimoli necessari per spingere Paul McCartney a proseguire con la propria carriera da solista. Concerti Live, collaborazioni importanti e apparizioni sui grandi palchi di tutto il mondo – come quella al Festival di Sanremo nel 1988. 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.