5 brani che hanno reso leggendari i Led Zeppelin

I Led Zeppelin entrano a pieno merito tra i più storici gruppi rock. La band inglese è stata in grado di estasiare, divertire e far gioire intere generazioni con la voce di Robert Plant, la chitarra di Jimmy Page, la batteria di John Bonham e il basso e la tastiera di John Paul Jones. In questo articolo, per quanto possibile visto che riteniamo quasi tutti i brani della band perfetti, nomineremo i 5 brani che hanno reso leggendari i Led Zeppelin.

5 brani che hanno reso leggendari i Led Zeppelin: Immigrant Song

Il singolo Immigrant Song scritto da Robert Plant e Jimmy Page, pubblicato il 5 novembre 1970, entra tra i 5 brani che hanno reso leggendari i Led Zeppelin. Il testo ha dato forte ispirazione a quelli che poi diventeranno i temi tipici dell’heavy metal, trattando leggende epiche e mitologiche.

Vichinghi, il martello degli dei, tutti i particolari lasciano una carica incredibile, partendo dal riff battente di chitarra, costante per tutta la durata del brano.

Whole Lotta Love

Una delle canzoni più famose dei Led Zeppelin, colonna sonora di innumerevoli lavori audiovisivi di ogni genere. Si tratta di una rielaborazione del brano You Need Love di Muddy Waters, bluesman statunitense.

Il testo è spinto, si parla esplicitamente di atti sessuali, ma anche i versi di Plant portano ad una direzione. Il riff di Page è solo l’ennesimo capolavoro, uno dei più celebri della storia.

Kashmir

Canzone nell’album Physical Graffiti, il sesto della band inglese. Kashmir entra di diritto tra i 5 brani che hanno reso leggendari i Led Zeppelin, definita dalla band stessa uno dei loro migliori lavori in studio.

Violini, trombe, batteria e chitarra rendono la strumentale ottima, inoltre, il testo è un viaggio verso terre orientali e lontane. Testo scritto da Robert Plant, ispirato durante un suo viaggio nel deserto del Sahara in Marocco.

Black Dog

John Paul Jones, bassista della band, ha scritto il riff di Black Dog, uno dei brani più famosi dei Led Zeppelin ancora oggi. Lo stesso Jones ammise le difficoltà nello scrivere un brano così complesso, strutturato in una sorta di botta e risposta tra la voce a cappella di Robert Plant e gli strumenti del resto della band.

Il titolo della canzone viene da un labrador retriever nero che girovagava intorno agli studi di registrazione e non ha nulla a che vedere con il testo, un inno all’amore per una donna e alla conseguente felicità.

Stairway to Heaven

Canzone ammirata, amata e discussa più di qualsiasi altra della band. Rilasciato nel 1971, Stairway to Heaven è considerato uno dei brani più belli della storia del rock. Il significato del testo è ancora dibattuto, scritto da Robert Plant ispirato dalla sua ricerca della spiritualità perfetta, anche per la riluttanza della band nello spiegare il vero significato del brano.

La canzone alterna momenti lenti ed intensi e altri di rock ritmato, suscitando in ogni ascoltatore diverse emozioni.

Share

Studente universitario, appassionato di sport, cinema, scrittura e rock. Articolista di storie o aneddoti, ma in grado di scrivere notizie di ogni genere e stilare classifiche.