5 chitarristi italiani che hanno fatto la storia del rock italiano

L’Italia è sempre stata patria di chitarristi di successo. Il nostro paese accoglie numerosi virtuosi di uno strumento essenziale per la musica rock e non solo. Ecco, di seguito, 5 chitarristi italiani che hanno fatto la storia del rock nostrano. Non è stato facile stilare una lista di questo genere, dato che diversi altri professionisti avrebbero meritato di farne parte. Eppure, abbiamo privilegiato la loro capacità di segnare un’impronta profonda ad un genere così variegato.

1. Franco Mussida

Iniziamo con uno dei membri fondatori della Premiata Forneria Marconi, nota anche con la sigla di PFM. Gli assoli di questo musicista sono entrati nella storia del panorama nazionale, con alcuni riff davvero tutti da ricordare. Ha iniziato a suonare la chitarra all’età di soli 9 anni e ha perfezionato la propria tecnica da autodidatta, raggiungendo livelli straordinari. Una figura iconica di assoluto rilievo, che ha sempre ritenuto la musica come “uno stupefacente naturale” e lo dimostra in occasione di ogni concerto.

2. Ghigo Renzulli

Nella nostra lista non poteva mancare Federico Renzulli, da tutti conosciuto con lo pseudonimo di Ghigo e autentica anima dei Litfiba insieme a Piero Pelù. Senza la sua presenza, il sound della propria rock band avrebbe assunto una connotazione ben differente. Ha sempre apprezzato particolarmente i Led Zeppelin, i Black Sabbath e i Deep Purple e ha iniziato a suonare all’età di 14 anni, abbandonando la carriera scolastica e concentrandosi solo sulla musica. Dopo diversi anni, possiamo dire che ha fatto bene.

3. Maurizio Solieri

Maurizio Solieri viene considerato tra i chitarristi rock italiani migliori di ogni epoca. Il suo nome viene collegato a quello di Vasco Rossi, con il quale ha collaborato per oltre 30 anni con risultati straordinari. Ha composto numerosi pezzi iconici del rocker di Zocca, da C’è chi dice noCanzone. Le sue ispirazioni? Elvis PresleyBeatles, Rolling StonesJimi Hendrix. La sua passione per il rock ‘n’ roll lo ha reso un artista apprezzato in tutto il mondo.

4. Luca Colombo

Durante il suo percorso artistico, Luca Colombo ha vissuto una serie infinita di esperienze televisive. Da Passaparola a Sabato Italiano, dal Maurizio Costanzo Show ad X Factor, numerosi sono i programmi nei quali è stato visto. Dal 2007, è la prima chitarra del Festival di Sanremo e ha così ampliato la propria visibilità, mostrando doti fuori dal comune. A tutto ciò, bisogna aggiungere collaborazioni con artisti come MangoMax PezzaliLionel RitchieJennifer LopezAl JarreauMichael Bublé.

5. Ivan Graziani

Concludiamo con un cantautore scomparso troppo presto, che ha mostrato anche grandi doti da chitarrista. Anzi, forse non tutti sanno che in origine Ivan Graziani era proprio un cultore di questo meraviglioso strumento. Veniva considerato come un vero precursore, sempre in anticipo sulle tendenze musicali. È morto il 1°gennaio 1997 per le complicazioni dovute ad un tumore al colon e ha sempre mescolato rock e canzone d’autore, senza lasciare in secondo piano una forte dose di ironia.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)