AC/DC, create due monete per rendere omaggio a due album della band

Nelle Isole Cook, una nazione nel Sud Pacifico, sono state rilasciate delle monete commemorative per gli AC/DC per onorare due classici album della band: “For those About To Rock (We Salute You)” e “The Razors Edge”. Il famoso album della band del 1981 “For Those About To Rock (We Salute You)” è stato onorato con una moneta da due dollari mentre “The Razors Edge” del 1990 si trova su una moneta da dieci dollari. Entrambi presentano un ritratto della regina Elisabetta II sul retro.

Moneta da due dollari “For Those About To Rock”

La prima moneta è dedicata a un’album che ha venduto milioni di copie e si aggiudicò la prima posizione nella classifica negli Stati Uniti. Con l’uscita di questo disco di successo la band è andata in tour per più di un anno. Ancora oggi, la title track è spesso l’ultima canzone di un concerto degli AC/DC.
Inoltre il titolo dell’album è una variazione della frase “Noi che stiamo per morire, ti salutiamo”, che è il modo in cui gli antichi gladiatori salutavano il loro imperatore quando entravano nell’arena. Angus Young ha avuto l’idea del titolo della canzone dopo aver letto un libro sugli antichi giochi dei gladiatori. Questa moneta d’argento da un oncia e mezzo, che equivale a 42 grammi, mette in mostra un cannone e ha un diametro di 38,61 mm.

Moneta da dieci dollari “The Razors Edge”

Tutti conoscono l’inizio del riff di chitarra di” Thunderstruck “, che è probabilmente la canzone di maggior successo di “Razors Edge”. Quest’ultimo è il dodicesimo album in studio della band pubblicato nel settembre del 1990. Con questo disco gli AC/DC hanno celebrato un ritorno fenomenale con 5 milioni di copie vendute solo negli Stati Uniti. La moneta, in argento, vale 10 dollari, ha un peso di due once, che equivale più o meno a 56 grammi, e misura 38,61 mm.
Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)