Adam Lambert risponde alle critiche dei fan dei Queen: “Freddie Mercury è insostituibile”

Nel 2012 Adam Lambert entra ufficialmente nella formazione dei Queen. La band parte in tour come Queen + Adam Lambert, tre anni dopo la loro prima collaborazione ad American Idol. Da quel momento il nuovo frontman del gruppo, chiamato a prendere il posto del leggendario Freddie Mercury, si è trovato spesso a rispondere ai propri detrattori. Moltissimi i dissensi e i critici, tra i fan dei Queen, che proclamano l’insostituibilità di Mercury.

Queen + Adam Lambert, le parole del nuovo frontman

Le ultime dichiarazioni di Adam Lambert, rivolte a chiunque critichi la sua posizione come nuovo frontman dei Queen, risalgono alla performance alla Rod Laver Arena a Melbourne, nel 2018. Lambert, dopo essere salito sul palco con i restanti membri della band Brian May e Roger Taylor, ha espresso chiaramente la sua opinione. “So quello che alcuni di voi stanno pensando – ha detto al pubblico – […] “Non è Freddie”. Certo che no! Perché ci sarà un solo Dio del rock chiamato Freddie Mercury“.

Adam Lambert da credito a chiunque lo accusi di non essere Freddie Mercury. Il nuovo frontman dei Queen sa che nessuno potrà mai eguagliarlo. L’ombra di questo confronto impossibile aleggia su di lui dal primo concerto con May e Taylor nel 2012. In un’intervista rilasciata per People nel 2018 era tornato a parlare dei primi tempi con i rimanenti membri dei Queen. “Ragazzi ero davvero nervoso. Non solo dovevo fare in modo che la mia voce fosse all’altezza […] ma dovevo pensare anche alla reazione dei fan – confessò Lambert – […] Questa non è la musica che ho scritto: questo sono io, un ospite, con una delle più grandi rock band di tutti i tempi, cantando le canzoni che uno dei più grandi cantanti rock di tutti i tempi ha creato”.

Brian May e Roger Taylor difendono Adam Lambert

Nonostante i vari detrattori e le numerose critiche rivolte al loro nuovo frontman, i rimanenti membri dei Queen hanno sempre preso le sue difese. “Era palesemente ovvio che ci fosse chimica tra noi e Adam – ha detto Brian May, riferendosi alla prima esibizione assieme ad American Idol – E’ successo in modo del tutto naturale e ha fatto stare bene tutti noi. La reazione del pubblico è stata fantastica e penso che da quel momento l’idea di lavorare con Adam abbia iniziato a crescere nella nostra testa”.

Dopo l’esibizione dei Queen + Adam Lambert, Roger Taylor ha descritto la voce del cantante come “una su 100 milioni”. May e Taylor hanno dunque accolto Lambert a braccia aperte e non perdono occasione di farlo capire anche ai loro fan. Adam Lambert è sempre stato cosciente del confronto con Freddie Mercury, un confronto che per lui non ha nemmeno senso: “Freddie è insostituibile. Non ha senso paragonarsi a lui – ha dichiarato nel 2018 – vorrei che il pubblico capisse che sono emozionato solo all’idea di cantare grandi pezzi che tutti conoscono”. 

Alla soddisfazione di cantare gli iconici e immortali brani di Freddie Mercury, si aggiunge la felicità di aver dato la possibilità a May e Roger di continuare a esibirsi. “Guardarli entusiasti di questa connessione con i loro fan è veramente, veramente d’ispirazione. E’ quello a cui sono destinati. Questa è la loro eredità. E sono felice anche solo di farne parte”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.