gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, ritrovate alcune registrazioni inedite di John Lennon del 1964

Nel 1970 i Beatles – ormai consacrati come una delle band più iconiche e rivoluzionarie del panorama musicale internazionale – si sciolgono. I dissidi e le frizioni latenti tra i membri del gruppo sono irrisolvibili. Paul McCartney sta prendendo una direzione sempre più individualista. Il suo rapporto con John Lennon – che li vedeva originariamente come i due pilastri compositivi dei Fab Four – non funziona più. Proprio le contrastanti dichiarazioni dei due sono alla base di questo articolo. Alcuni recenti ricerche hanno riportato alla luce delle registrazioni inedite di John Lennon che metterebbero in discussioni la versione ufficiale di alcuni brani.

John Lennon e Paul McCartney

John Lennon suona per l’ultima volta con il suo ex compagno di band – Paul McCartney – nel 1974 in una sessione di prove in uno studio di Los Angeles. ll frutto di questo lavoro sarà raccolto in un bootleg album dal titolo: a Toot and a Snore in ’74. La forza della coppia degli ex Beatles risiede nel fatto che sono tutti e due estremamente versatili nella composizione di testo e musica. Stando alle dichiarazioni di entrambi, ancora prima della nascita dei Fab Four, scrivono centinaia di brani come duo.

Paul McCartney e John Lennon si conoscono infatti a Liverpool nel 1957 – ben tre anni prima della formazione ufficiale dei Beatles. Iniziano fin da subito a creare e comporre canzoni assieme. I due compagni di band decidono di accreditare i lavori assieme al partner – senza considerare chi ne fosse l’autore principale. La loro alchimia e il loro sodalizio artistico sono in buona misura alla base del successo e dell’originalità dei Beatles.

L’evoluzione del rapporto tra i due Fab Four

Durante la composizione e incisione dei primi due album dei Beatles, il rapporto tra McCartney e Lennon si mantiene più saldo. Poi con l’evoluzione dello stile di scrittura, il predominio del secondo emerge sempre più chiaramente. Paul scrive buone canzoni  ma quelle di John sono più numerose. Nel 1964 il punto di svolta. I Fab Four vengono iniziati all’uso della Marijuana da Bob Dylan e entrano in contatto con l’LSD. John Lennon ne diventa ben presto un assiduo consumatore e questo – inevitabilmente – influisce sul duo compositivo. L’anno successivo testimonia l’affrancamento di Paul McCartney – che per la prima volta crea interamente da solo. L’influenza – sempre più evidente – di Dylan su Lennon. E l’emergere del talento di George Harrison.

Registrazioni inedite del 1964

Proprio al 1964 risalgono alcune registrazioni inedite – ritrovate scavando negli archivi del Far Out Magazine. Il prezioso tesoro conta alcune clip in cui si vede John Lennon registrare una versione di If I Fell. La data a cui si fa riferimento è Gennaio 1964 e si può sentire chiaramente John tentare di andare in un’altra direzione compositiva. “Era il mio primo tentativo di scrivere una ballad – dirà l’autore di Imagine nel 1980 – mostra che scrivevo brani sentimentali anche allora”. La dichiarazione di Lennon contrasta con quello che dirà Paul McCartney sullo stesso brano. Ovvero che la coppia lo aveva scritto assieme. In effetti If I Fell verrà pubblicata ufficialmente nel Luglio 1964, come estratto del terzo album dei Beatles: A Hard Day’s Night. Sebbene la versione definitiva veda addirittura McCartney e Lennon cantare il brano con lo stesso microfono, le registrazioni inedite del 1964 dimostrano che John Lennon iniziò a lavorare alla canzone da solo. 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.