gtag('config', 'UA-102787715-1');

Beatles, John Lennon: “Questa è la canzone più strana di tutti i tempi”

John Lennon è una delle figure più iconiche e influenti della cultura di massa. Non solo come artista – membro dei Beatles prima e cantautore solista poi – ma come personaggio sociale a 360°. Le sue riflessioni ideologiche, musicali e  artistiche hanno influenzato buona parte della generazione contemporanea. E la sua immagine si protende ancora oggi, sulla musica e la società moderna. Scopriamo in questo articolo, una delle tante dichiarazioni rilasciate dal chitarrista dei Beatles, su una delle canzoni più strane mai registrate.

JOHN LENNON, LA CARRIERA PRIMA  E DOPO I BEATLES E YOKO ONO

John Lennon conquista successo e notorietà internazionale come membro della formazione britannica dei Beatles. E’ con Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison che balza agli onor di cronaca, emergendo dall’inglese città di Liverpool. Eppure – sarà dopo il loro scioglimento definitivo, nel 1970 – che la sua figura guadagnerà ancor più spesso artistico e sociale.

Il suo sodalizio artistico ed umano con Yoko Ono poi – se da una parte gli attira le critiche e le condanne di una buona parte del pubblico, nonché dei suoi ex compagni di band – lo inquadra in un certo momento storico, ideologico e culturale. In questo senso, Lennon inizia a riflettere sulla società a lui contemporanea, sull’Arte e sulla Musica.

JONATHAN COTT, IL LIBRO SU JOHN LENNON E YOKO ONO

Uno spiraglio interessante sulla vita e la carriera di John Lennon lo apre il libro di Jonathan Cott, dal titolo Days That I’ll Remember: Spending Time with John Lennon e Yoko Ono. Pubblicato nel 2013, il volume infatti offre una visione privilegiata sui due coniugi – presi come individui, artisti ed amanti.

La relazione di Cott con Lennon e la Ono inizia nel 1968 quando – in veste di corrispondente di Rolling Stone – si reca dai due per un’intervista. La prima di una lunga serie che si intreccerà alla storia della loro amicizia, proseguita fino all’anno della morte dell’ex Beatles – nel 1980.

JOHN LENNON HA SVELATO LA CANZONE PIU’ STRANA DI SEMPRE

In una delle tante interviste intercorse tra Jonathan Cott e John Lennon, l’ex chitarrista dei Beatles gli confidò la canzone più strana che fosse mai stata registrata. Si tratta di Give Me Love, lato B del pezzo dei Rosie and the Originals, intitolato Angel Baby. Lennon era molto affezionato a quelle due canzoni, tanto che della seconda ne fece anche una cover. Ma è Give Me Love che aveva incuriosito il chitarrista, soprattutto per la sua stranezza.

“E’ davvero una delle più grandi e strane registrazioni di sempre – aveva detto Lennon a Jonathan CottE’ semplicemente fuori tempo, e tutti lo perdono. Il lato A è la hit Angel Baby – che è una delle mie canzoni preferite – e poi hanno fatto il lato B in soli 10 minuti”. I Rosie and the Originals sono stati una band degli anni ’60, passati alla storia soprattutto per Angel Baby. La traccia ha fatto il suo debutto nel 1960, prima ancora che il gruppo firmasse un contratto. Il risultato, come prevedibile, sono stati anni e anni di battaglie legali per i diritti d’autore e le royalties.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.