gtag('config', 'UA-102787715-1');

Paul McCartney: “ecco chi preferisco tra Beatles e Rolling Stones”

La faida – più o meno presunta – tra Beatles e Rolling Stones è sicuramente una delle più affascinanti nel mondo del rock. Che sia stata costruita a tavolino o no, per instaurare un contrasto che portasse visibilità ad entrambe le formazioni, resta il fatto che commenti e dichiarazioni sono volati da tutti e due gli schieramenti. Ricordiamo quelli al vetriolo di John Lennon – che insultò, nemmeno troppo velatamente Mick Jagger. O quelli di Paul McCartney, che invece sembra ridimensionare la questione.

BEATLES, LE DICHIARAZIONI DI JOHN LENNON SU MICK JAGGER E I ROLLING STONES

L’intervista di John Lennon a proposito dei Rolling Stones risale proprio al 1970, fatidico anno nel quale i Beatles videro la loro fine. Poco dopo Jann Wenner ebbe una conversazione a cuore aperto con l’ex chitarrista dei Fab Four – che approfittò dell’occasione per togliersi alcuni sassolini dalle scarpe. Non solo commenti sui suoi ex compagni di band – colpevoli anche di aver osteggiato la sua relazione con l’artista giapponese Yoko Ono. Ma soprattutto frecciatine al vetriolo nella direzione dei Rolling Stones e del frontman Mick Jagger.

JOHN LENNON, IL RAPPORTO TRA I BEATLES E I ROLLING STONES

Nell’immaginario collettivo e la cultura di massa Beatles e Rolling Stones sono stati sempre contrapposti. Due immagini, le loro, costruite pressoché a tavolino, dai rispettivi manager, per avere più visibilità. Ma nel 1970 – in occasione dell’intervista con Wenner – John Lennon dimostra che la questione va ben oltre questo. “Credo che Mick sia una barzelletta” esordisce infatti il chitarrista, a proposito del cantante degli Stones.

“Ho sempre portato rispetto a Mick e agli Stones – continua John Lennon a ruota libera – ma loro hanno detto delle porcherie sui Beatles. Perché sai, io posso battere i Beatles, ma non lasciare che lo faccia Mick Jagger”. Commenti questi, ancor più importanti, se si pensa che arrivavano a breve distanza dallo storico scioglimento dei Fab Four.

BEATLES, PAUL MCCARTNEY PARLA DEI ROLLING STONES

Oltre a chiedersi se ci fosse veramente ostilità tra i Beatles o i Rolling Stones, i fan hanno spesso dibattuto su quale delle due formazioni fosse la migliore. Durante un episodio di SiriusXM, Howard Stern ha deciso di girare la questione a nient’altri che Paul McCartney. Il presentatore esordisce premettendo di preferire i Fab Four. Dichiarazione alla quale gli fa eco la risata del bassista.

“Sai Howard, mi convincerai ad essere d’accordo con te. – gli dice scherzando McCartney – L’ho sempre detto” ammette, confermando di credere fermamente che la sua ex band sia migliore di quella di Mick Jagger. Tuttavia, inaspettatamente, il musicista ridimensiona poi le cose. “Ma il fatto è che gli Stones sono un gruppo fantastico. Li vado a vedere ogni volta che suonano. Sono una grande, grande band” confessa Paul McCartney.

PAUL MCCARTNEY SVELA LE DIFFERENZE TRA I BEATLES E I ROLLING STONES

Paul McCartney prosegue poi svelando le reali differenze tra i Beatles e i Rolling Stones. “Loro [gli Stones] affondano le radici nel blues e quindi quando scrivono delle cose hanno a che fare con il blues – dice il bassista – noi invece, avevamo un pò più di influenze. Keith una volta mi ha detto “Voi siete fortunati, avete quattro cantanti nella band”. Quindi, c’erano un sacco di differenze”.

Sebbene McCartney ritenga i Beatles superiori, svela che le due formazioni erano amiche e si ammiravano a vicenda. “Siamo ancora amici e ci rispettiamo” continua, prima di ammettere che la loro rivalità era una cosa molto “cool”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.