gtag('config', 'UA-102787715-1');

Brian May: “I Beatles hanno insegnato ai Queen a…”

La storia della musica è disseminata di grandi band e leggendari artisti che si sono influenzati reciprocamente – anche in modo non apparentemente visibile. E’ indubbio, che un gruppo come quello dei Beatles, abbia avuto un radicale impatto sugli Oasis di Noel e Liam Gallagher. I Fab Four hanno, del resto, scritto un capitolo imprescindibile e vitale della storia della musica. Ma, se dicessimo che John Lennon, Paul McCartney e soci, hanno influenzato anche i Queen di Freddie Mercury, la correlazione verrebbe meno istintiva. Andiamo dunque a scoprire in che modo.

QUEEN, L’INFLUENZA DEI BEATLES SULLA BAND DI FREDDIE MERCURY

A proposito dell’impatto – non chiaramente evidente – che i Beatles hanno avuto sui Queen di Freddie Mercury, si è espresso Brian May. Lo storico chitarrista della band britannica, e attuale compagno di Roger Taylor e Adam Lambert, ha infatti ammesso come i Fab Four lo abbiano colpito dal primo ascolto. E di come, lo storico White Album, abbia indicato definitivamente ai Queen la direzione artistica e musicale che avrebbero dovuto prendere.

BRIAN MAY, IL PRIMO ASCOLTO DEI BEATLES

La nota interessante del racconto, a cuore aperto, di Brian May sui Beatles, è il fatto che il chitarrista non li abbia mai visti live. I suo genitori infatti, non gli permettevano di andare ai concerti. Eppure, anche solo ascoltando le canzoni di Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Ringo Starr alla radio, May ne fu profondamente colpito. Il chitarrista percepì qualcosa di unico e speciale nei Fab Four, dal primo ascolto di Love Me Do.

L’approfondimento e la conoscenza dei Beatles, nel periodo successivo, influenzeranno in modo radicale i Queen. La band di Freddie Mercury è passata alla storia soprattutto per la varietà e l’unicità delle sue armonie – caratteristica questa, sulla quale hanno avuto impatto band e gruppi precedenti. Brian May cita infatti, tra le loro principali fonti: Everly Brothers, Buddy Holly, Crickets e Beatles.

QUEEN, L’IMPORTANZA DEL WHITE ALBUM PER LA BAND DI FREDDIE MERCURY

Una delle principale ragioni, dietro la definitiva direzione stilistica e musicale scelta dai Queen, è proprio il White Album dei Beatles. Un disco capolavoro, che si nasconde dietro Freddie Mercury e soci. Brian May ha additato in particolare, i brani Happiness is a Warm Gun e Dear Prudence.

“I Beatles hanno scritto la nostra bibbia per quanto riguarda la composizione musicale, l’arrangiamento e la produzione – ha svelato infatti il chitarrista dei QueenIl White Album è un catalogo completo di come si dovrebbe costruire una canzone. Happiness is a Warm Gun e Dear Prudence sono esempi perfetti di come la musica assomigli alla pittura su tela”, si legge su CheatSheet.

BEATLES, L’INFLUENZA DEFINITIVA SU FREDDIE MERCURY, BRIAN MAY, ROGER TAYLOR  E JOHN DEACON

Oltre al fondamentale impatto del White Album e dello stile compositivo in genere, i Beatles hanno indicato ai Queen anche come muoversi in studio di registrazione.

I Fab Four vedevano infatti, le sessioni di incisione, come uno strumento a sé – non una mera riproduzione di brani. In questo senso, svela Brian May, John Lennon e soci hanno insegnato ai Queen “la passione nel costruire qualcosa in studio”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.