gtag('config', 'UA-102787715-1');

Billie Joe Armstrong: “ecco quali sono le difficoltá di essere una star”

Billie Joe Amstrong è il fondatore e front man di una delle band che negli ultimi decenni ha spadroneggiato sul mercato internazionale grazie a canzoni come “Wake Me Up When September Ends” o “Boulevard Of Broken Dreams”. Stiamo parlando ovviamente dei Green Day. La band punk rock americana esordì nel 1986, ma è negli anni ’90 che ha raggiunto la fama, scoppiando definitivamente nel 2004 con l’uscita di “American Idiot”.

Billie Joe Armstrong: “All’improviso tutti mi volevano”

Billie Joe Amstrong già attirò l’attenzione del pubblico con l’uscita di “Dookie” nel 1994. Si può dunque affermare che l’attenzione sia su di lui da ormai un quarto di secolo. Da allora, come già detto, il successo della band non accenna a fermarsi.  In una recente intervista il cantante ha raccontato di quanto si sentisse a disagio sotto i riflettori quando aveva vent’anni. “Ero completa fuori dalla mia zona di comfort, perché era tutto caos! Era cosa se ogni giorno la cosa diventasse sempre più grande, quasi a sopraffarmi!”.

Ha poi proseguito spiegando che la situazione era sì molto stressante, ma d’altro canto anche molto eccitante. “Questo perché all’improvviso sono passato dal fare tutto da solo e dormire sul pavimento e poi era come se tutti avessero la frenesia di avere a che fare con me. Quel periodo è stato semplicemente pazzesco!”.

“Ci sono un sacco persone che ti vogliono solo come souvenir”

Oggi, dopo che sono passati più di vent’anni, la parola “comfort” non si può ancora associare alla parola “fama”, per quanto riguarda Billie Joe Armstrong. Un enorme aspetto negativo che è entrato nel mondo dello spettacolo, e dunque in quello dell’autore di “21 Guns”, sono i social. Questi ultimi sono veicolati principalmente dagli smartphones, che portiamo isieme con noi. A tal proposito Armstrong dice: “Penso che la cosa che li renda non confortevoli ed incasinati, è il fatto che tutti abbiano una fotocamera in tasca.”.

“Ci sono un sacco di persone in giro”, è andata avanti la riflessione, “che non sono fan, vogliono solo una fotografia per tenerti in tasca come un souvenir. Penso che alle volte questa sia la cosa più fastidiosa.”. D’altro canto però Billie Joe Armstrong ammette che la fama di da la possibilità di comunicare con delle persone fantastiche, come i fan, perché, spiega, “Quando le persone ricavano qualcosa dalla tua musica si creano delle connessioni molto forti!”.

Billie Joe Armstrong: “Riconosco subito un vero fan!”

Billie Joe Armstrong scherza anche sul fatto che non gli piaccia molto farsi fotografare. “Va bene con i fan, e riesco a capire subito se una persona è sul serio un ammiratore, ma poi ci sono le persone con cui devi stare lì seduto e vogliono solo prendere un pezzetto di te per il loro ego.. Questa, insiste, è a parte che lo fa sentire più a disagio, ma del resto è normale quando sei una rock star.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com