Bitter Sweet Symphony: cosa sta succedendo tra i Rolling Stones e i Verve?

Gentlemen agreement raggiunto tra i Rolling Stones e il cantante dei Verve, Richard Ashcroft. Dopo ventidue anni dall’uscita del successo più famoso della band – Bitter Sweet SymphonyMick Jagger e Keith Richards hanno alzato bandiera bianca. Il motivo del contendere – una delle più importanti cause inglesi sul diritto d’autore – riguarda proprio la sinfonia dolce amara di Ashcroft, uscita nel 1997. Da quell’anno ad oggi i diritti e le  royalties sul pezzo sono andate direttamente ai Rolling Stones. Inoltre tra i crediti del brano Richard Ashcroft risultava autore del testo, ma Jagger e Richards della musica. Cosa è successo ventidue anni fa? E cosa sta succedendo ora tra gli Stones e i Verve?

Bitter Sweet Symphony, Ashcroft rinuncia ai diritti: 1997

I Verve pubblicano Bitter Sweet Symphony nel 1997. ll brano, uno dei più iconici e distintivi della musica internazionale, è probabilmente il successo più grande della band di Richard Ashcroft. Nella realizzazione della traccia venne campionata la versione orchestrale e strumentale di The Last Time, canzone dei Rolling Stones del 1965. Jagger e Richards aveva inserito il pezzo nell’album The Rolling Stones Songbook – uscito nel 1966 – accredito alla Andrew Loog Oldham Orchestra. In effetti, tale orchestra non esisteva nemmeno, ma era un progetto ideato dall’allora manager degli Stones, che consisteva nell’assoldare di volta in volta musicisti diversi.

Inizialmente il management dei Rolling Stones concesse il permesso ai Verve di utilizzare il campionamento di The Last Time. Espediente utilizzato appunto per la trasposizione musicale di Bitter Sweet Symphony. In un secondo momento però, Allen Klein – che con la sua ABKCO Music and Records Inc. detiene tutti i diritti sul catalogo degli Stones – decise di intentare ugualmente una causa contro Richard Ashcroft. Risultato? Il frontman dei Verve dovette rinunciare ad ogni credito e royalties sul suo pezzo più famoso, che dal 1997 ha fruttato milioni di dollari.

Gentlemen agreement: fine della battaglia legale tra Stones e Verve

Dopo ventidue anni di contesa e battaglia legale, finalmente i Rolling Stones e i Verve hanno raggiunto un accordo. La conclusione della disputa è stata raggiunta dal momento che Richard Ashcroft, invece di passare per vie legali, è andato a parlare direttamente con Mick Jagger e Keith Richards. Già da un anno il frontman dei Verve aveva ricominciato a parlare della storia, alzando un polverone mediatico intorno a Bitter Sweet Symphony. I due membri degli Stones hanno aiutato Ashcroft, senza esitazione, a riavere indietro la sua canzone.

“In futuro tutte le royalties che sarebbero state loro assegnate per Bitter Sweet Symphony ora andranno a Richard. E, per molti aspetti, cosa ancora più importante, hanno detto che non hanno più bisogno di essere riportati nei crediti di “Bitter Sweet Symphony” è ciò che si sa del gentlemen agreement raggiunto tra i membri delle due band. I Rolling Stones hanno quindi rinunciato ai diritti sul pezzo – di cui verrà accreditato il solo Richard Ashcroft – e anche ai futuri guadagni che farà Bitter Sweet Symphony. Dopo più di vent’anni è stata finalmente messa la parola fine ad una delle più controverse querelle sul diritto d’autore in campo musicale.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.