gtag('config', 'UA-102787715-1');

Black Sabbath, Tony Iommi parla di Kiss e Van Halen: “Non andavamo proprio d’accordo”

Alla fine degli anni ’70 i Black Sabbath di Ozzy Osbourne e Tony Iommi si ritrovano in tour con due band che faranno la storia della musica. I Van Halen – capeggiate dal co-fondatore Eddie – e i Kiss di Gene Simmons. Sebbene sembri la ricetta perfetta per uno spettacolo eccezionale ed entusiasmante, i problemi principali si vennero a creare tra i membri delle varie band. In una recente intervista con Gibson TV, l’ex chitarrista dei Sabbath, Tony Iommi, ha parlato – con parole poco lusinghiere – di quell’esperienza con i Kiss e i Van Halen.

BLACK SABBATH, IL NEVER SAY DIE! TOUR

Il Never Say Die! è stato un tour della band heavy metal dei Black Sabbath – iniziato il 16 Maggio del 1978 a Sheffield e conclusosi l’11 Dicembre dello stesso anno ad Albuquerque in New Mexico. I concerti e le esibizioni live di questo tour sono particolarmente importanti, poiché furono le ultime assieme ad Ozzy Osbourne. Prima che i Black Sabbath si riunissero in occasione dell’Ozzfest nel 1997.

Per un totale di 100 show – tra Nord America e Europa – i Black Sabbath di Ozzy e Tony Iommi vennero affiancati anche dai Van Halen di Eddie e Alex. “Abbiamo fatto 23 concerti in 25 giorni – ha ricordato il chitarrista – […] Ma incontrare Tony Iommi quando lo adoravo così tanto è stato incredibile”.

VAN HALEN, IL TOUR CON I BLACK SABBATH

Anche gli altri membri dei Van Halen hanno più volte parlato di come sia stato il tour con i Black Sabbath, alla fine degli anni ’70. “Ci siamo divertiti tantissimo con i ragazzi – ha detto Alex Van HalenE’ stato veramente speciale perché Ed e io eravamo grandi fan della band. Ogni volta che suonavano a Los Angeles, ero lì fuori nel pubblico, lottando con le unghie e con i denti per arrivare in prima fila per potermi distruggere i timpani”.

BLACK SABBATH E KISS IN TOUR INSIEME

Il 14 Luglio del 1975 invece, i Black Sabbath erano partiti per il loro Sabotage Tour. Conclusosi il 13 Gennaio dell’anno successivo. Nella prima e seconda parte delle date previste in Nord America, Ozzy Osbourne e soci vennero supportati dai Kiss di Gene Simmons e Paul Stanley. “Non mi piacciono particolarmente i Kiss – dirà Tony Iommi solo un anno dopo – Non sono il mio tipo di band”.

TONY IOMMI RICORDA I TOUR CON I KISS E I VAN HALEN

In un’intervista per Gibson TV, l’ex chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi ha ricordato – non con molto piacere – i tour del ’75 e del ’78 con Kiss e Van Halen. “Eddie [Van Halen] ora è uno dei miei migliori amici, siamo ancora in contatto ed era solito venire nella mia camera per farmi qualche domanda […] – ricorda IommiSi esibivano per primi […] organizzando allo stesso modo il loro show. […] Una sera mi sono davvero infastidito. Dissi “Hey, Eddie, domani suonerete un paio di canzoni del nostro nuovo album?”.

Nonostante la partenza in salita, il rapporto tra Iommi e Van Halen si è decisamente appianato con il tempo. D’altro canto, il chitarrista dei Black Sabbath non sembra aver cambiato idea sui Kiss. “Non andavamo proprio d’accordo con loro – conferma Tony IommiRicordo di aver visto il cartello “Black Sabbath e Kiss”. Era su una lavagna […] Abbiamo trovato la “P”, tolto la “K” e scritto “Piss”.

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.