Buon Compleanno John Lennon: la lettera d’amore a Yoko Ono

Il 9 ottobre del 1940 nasceva a Liverpool una personalità destinata a segnare per sempre la storia della musica. Non solo dal punto di vista compositivo, musicale e di liriche, ma anche per l’immagine. Stiamo parlando di John Lennon. Non vi parleremo però dei brani più celebri, bensì di una lettera. Una lettera d’amore scritta da Lennon per la sua amata, Yoko Ono.

Yoko e John

Yoko Ono e John Lennon si incontrarono per la prima volta ad un’esibizione d’arte nel 1966, il 9 novembre. La mostra era proprio di Yoko la quale veniva considerata un’artista innovativa ed interessante. Non ci fu il classico colpo di fulmine, ma iniziarono a frequentarsi circa due anni il loro primo incontro.

Il rapporto tra i due fu al centro di moltissime diatribe e scontri, non tanto tra i due, quanto con i Beatles. Pare infatti che, secondo Paul McCartney, i Beatles si lasciarono a causa della pesante influenza che Yoko Ono aveva su John Lennon. Paul ha sempre dichiarato di non avere un grandissimo rapporto con la consorte di Lennon ed è chiaro che non scorresse buon sangue.

La lettera

Ma cosa dice John Lennon nella lettera che scrisse a Yoko? Ci sono molti elementi interessanti e non si tratta della classica lettera d’amore dei film di Hollywood. Lennon sottolinea con precisione (e indiscutibile animo poetico) la situazione sociale di quegli anni (siamo negli anni Settanta), impregnata di consumismo e dall’incapacità di godersi i momenti. Il sogno è quello di ritornare bambini, di ritornare giovani e felici, al contempo responsabili.

John racconta di aver iniziato ad amare le piante solo dopo aver capito che l’aria non era pulita. Una bellissima metafora che illustra la potenza del consumismo, divoratore di ogni passione e mangiatore di calma e tranquillità. Quale poteva essere la soluzione a tutto questo? L’amore. Lennon riporta un pezzo della Bibbia che dice :“là dove ci sono due riuniti nel mio nome”. E non parla solo un amore in senso religioso.

“Andrà tutto bene! Il futuro della terra è nelle mani di tutti noi”. Questo è il brano forse più bello della lettera e potete vedere che non è così distante dai messaggi ambientalisti ed ecologici di oggi. Yoko Ono viene vista, in questa lettera, come la sua compagna nella “missione” di Lennon, trasmettere pace e amore. Ogni miracolo è possibile, diceva… chissà che non possa effettivamente spronare i giovani (e adulti) di oggi.

New York, 27 maggio 1979. Questa la data. Sarebbe morto di lì a pochissimi anni.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.