gtag('config', 'UA-102787715-1');

Primato rock, la storia della canzone più corta del mondo

Il mondo del rock è noto per i numerosi aneddoti e le stravaganti storie che a volte lo circondano. Dagli eccessi e le sregolatezze delle rockstar, alle ispirazioni che hanno portato alla composizione di pezzi leggendari. Fino ad arrivare ai numerosi record battuti da alcune rockband per i più svariati motivi. C’è chi abbatte il muro dei decibel e chi vende il più alto numero di dischi nel mondo. E c’è poi chi – come scopriremo in questo articolo – è riuscito a creare la canzone più corta del mondo.

NAPALM DEATH, STORIA DEL GRUPPO E FORMAZIONE

I Napalm Death sono un gruppo death metal formatosi vicino Bimingham, in Inghilterra nel 1981. Molti accreditano la formazione inglese come la pioniera del genere grindcore, sebbene nel tempo le loro sonorità e il loro sound si siano maggiormente avvicinati al death metal. Tra le tante curiosità che circondano i Napalm Death c’è il fatto che – nell’attuale line up – non è presente nessun membro originario. La band è stata soggetta a numerosi cambi di formazione nell’arco della propria carriera.

IDEE E SCHIERAMENTO POLITICO

I Napalm Death sono sempre stati un gruppo fortemente schierato dal punto di vista politico, con idee che affondano principalmente nell’ideologia anarchica. Sebbene molti credano il contrario, la formazione non si è mai dichiarata comunista – preferendo essere indipendente da idee sia di destra che di sinistra. L’anarchismo si lega strettamente anche ad una filosofia nichilista – che ha spinto i Napalm Death a rifiutare modelli e concetti precostituiti.

GUINNESS WORLD RECORD PER LA CANZONE PIU’ CORTA DEL MONDO

I Napalm Death hanno un altro curioso aneddoto da aggiungere alla loro storia. La band grindcore/death metal è infatti entrata nel Guinness World Record per aver composto la canzone più corta del mondo. Si tratta del brano You Suffer – dodicesima traccia del loro album di debutto, Scum. Il titolo da libro dei record è totalmente meritato, dato che il pezzo ha una lunghezza di soli 1,316 secondi.

Ma cosa si può dire in cosa poco tempo? Beh, il testo di You Suffer recita semplicemente: “You suffer…but why?”. Data la sua brevità, la band ha trovato di poco impegno suonare la canzone ad ogni esibizione dal vivo. All’epoca della pubblicazione – ovvero nel Luglio del 1987- la formazione dei Napalm Death era formata da soli tre membri: Nicholas Bullen alla voce e al basso, Justin Broadrick alla chitarra e Mick Harris alla batteria. Bullen figura anche tra i membri fondatori, quando la band si chiamava ancora Civil Defence nel 1981.

NAPALM DEATH, LA FORMAZIONE DI YOU SUFFER

All’epoca della composizione e pubblicazione di You Suffer dunque – certificata come la canzone più breve del mondo – i Napalm Death sono un trio. Nicholas Bullen, oltre a cantare, decide di imbracciare anche il basso. Broadrick entra nella band proprio su invito di Bullen mentre Harris va a sostituire il batterista precedente, allontanatosi dopo la demo Ratledge.

Con la line up completata da Mick Harris il sound dei Napalm Death subisce decisamente una svolta. La velocità dei pezzi aumenta e il suono si fa più pesante e brutale. Ci si avvina al death metal che caratterizzerà la band da quel momento in poi.

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.