16 January, 2021, 20:30

Canzoni rock o metal che parlano di un addio

Nel corso della storia del rock e del metal si sono diffuse diverse tendenze che hanno portato artisti, band e formazioni a realizzare brani che potessero adattarsi a ogni specifico contesto. Parliamo di canzoni finalizzate a determinati momenti della propria vita o della propria giornata, e che risultano essere efficaci per affrontare questi momenti stessi. In forum che hanno cercato di raccogliere esperienze vissute, sono state identificate le canzoni rock e metal che meglio sanno descrivere un addio, o che parlano di questo stesso nel migliore dei modi. Ecco quali sono le migliori canzoni rock e metal che parlano di un addio.

Song to say goodbye dei Placebo

La prima tra le canzoni rock o Metal che parlano di un addio è Song to say goodbye, singolo dei Placebo pubblicato il 6 marzo del 2006 come secondo estratto dal quinto album in studio della band. Si tratta di una traccia pubblicata all’interno del mercato britannico, e che ha saputo definire particolarmente il successo e il ritorno economico della band alternative rock. La canzone, al di là del suo significato che la rende perfetta all’interno del contesto che abbiamo considerato, si arricchisce di un celebre videoclip, che racconta la storia di un padre depresso e di un figlio che convivono all’interno di un ambiente cupo, silenzioso e ricco di incomunicabilità, all’interno del quale il bambino è all’interno di uno stato catatonico, incapace di agire e muoversi razionalmente nel mondo.

Don’t Cry dei Guns N’ Roses

La seconda tra le canzoni rock o metal che parlano di un addio non può che essere Don’t Cry dei Guns n’ Roses, anche il brano maggiormente celebre che presentiamo all’interno di questa stessa classifica. La canzone in questione è stata scritta da Axl Rose dopo che ha ottenuto un sostanziale rifiuto da una ragazza per cui nutriva sinceri sentimenti, per quanto questa stessa uscisse con il suo compagno di band Izzy Stradlin; posta di fronte alla scelta dei due, la ragazza scelse il secondo, dal momento che era consapevole del fatto che la relazione con Axl Rose non avrebbe potuto avere esiti positivi.

Per questo motivo, la donna chiese al frontman dei Guns n’ Roses di non piangere, e questa stessa espressione è stata ripresa per il titolo dell’album, facente parte di una ideale trilogia di videoclip che comprende anche November Rain ed Estranged, in una realizzazione globale molto dispendiosa, dal punto di vista economico, per la band statunitense ma allo stesso tempo ricca di successo e riconoscimento mediatico.

A tout le monde dei Megadeth

Terza tra le canzoni rock o metal che descrivono perfettamente un addio è A tout le monde, singolo dei Megadeth estratto dal sesto album in studio della band, Youthanasia, e pubblicato nel febbraio del 1995. Si tratta, come suggerisce il titolo dell’album stesso, di una canzone che, nelle sue strutture e ritmiche rappresentative di una power ballad, trattano di un uomo presente sul letto di morte, in procinto di abbandonare la vita terrena, e delle sue parole di abbandono rivolte a tutti coloro che lo amano. Il ritornello della canzone è stato realizzato in francese, così come il titolo dell’album, e la canzone e certamente emblematica e celebre nel descrivere un addio, in questo caso irreversibile.

Baby I’m Gonna Leave You

Ultima tra le canzoni che vogliamo sottolineare all’interno della nostra classifica è Babe I’m gonna leave you, canzone dei Led Zeppelin che è stata ripresa dalla tradizione folk che ha visto Anne Bredon realizzare la versione originale intorno agli anni cinquanta. Il significato del brano, che descrive un abbandono, in questo caso in termini Amorosi, non viene assolutamente stravolto dalla band, che invece cambia notevolmente l’impianto strumentale e artistico del brano, rendendolo hard-rock e non più folk.

Rimani aggiornato sulle ultime notizie nel mondo del rock!

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.