gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le cinque canzoni più romantiche degli Slipknot

Gli Slipknot diedero luogo ad un’ irruenta ascesa verso il tramonto degli anni ’90. All’alba del Terzo Millennio, i Nove del Nodo venivano già identificati come una vera e propria istituzione sul panorama Metal. Nel corso degli anni, le cose non sono cambiate. La band, capitanata da Corey Taylor, ha saputo regalare attimi di pura estasi musicale, non disdegnando il proprio, prorompente, sound d’appartenenza. Pur avendo subito, infatti, diversi processi evolutivi, la Nu Metal Band originaria dell’Iowa ha sempre dimostrato di avere un sound e un carattere a dir poco inconfondibili.

Col passare del tempo, gli Slipknot hanno subito non poche tragedie che hanno immancabilmente lasciato che il lato più emotivo dei membri della band riuscisse a trasparire, nella vita come nella loro magnifica opera. Sebbene siano stati capaci di rendere la violenza un fenomeno di costume in grado di irrompere nelle classifiche di tutto il mondo, portando il Metal sulla scena mainstream senza, necessariamente, spogliarlo dei suoi tratti distintivi, più volte, gli Slipknot, hanno saputo esternare forti emozioni, rivelandosi artisti a dir poco eclettici.

Ad oggi, la band di Psychosocial e Wait And Bleed vanta di essere tra le Metal Band più celebri di sempre e, al di la delle innumerevoli controversie sorte sul loro conto, possiamo sicuramente affermare che abbiano scolpito il proprio nome nella storia della musica moderna. Il loro apporto sul panorama musicale è, decisamente, massivo. In questa classifica, abbiamo scelto di rendere omaggio al lato più umano e sensibile che gli Slipknot tengono nascosti dietro le maschere, raccogliendo le cinque canzoni più romantiche della band.

5) .5 The Gray Chapter – Killpop (2015)

Killpop è il quarto singolo estratto dal quinto album degli Slipknot, .5 The Gray Chapter. Il brano, richiama atmosfere che tendono al Pop, attraverso una ritmica abbastanza di base, che si sviluppa in apertura. La traccia racconta del rapporto di amore e odio che Corey Taylor prova nei confronti della musica. La donna a cui Killpop è dedicata, infatti, è proprio la musica. Nel brano, questa viene presentata sia nelle sue fattezze più eteree, come fonte di espiazione e purificazione per il cantante e, anche nelle sue più bieche sfumature. Secondo Corey Taylor, infatti, il lato oscuro della musica è la spietata industria che si cela dietro i grandi numeri degli artisti. In ogni caso, il brano tesse atmosfere particolarmente solenni. Gli Slipknot esplicano valori di puro romanticismo, pur rapportandosi alla musica; definendo il rapporto che hanno con essa, come una vera e propria relazione.

4) All Hope Is Gone – Snuff (2008)

Snuff rappresenta uno dei punti di massima espressione emotiva degli Slipknot. Con Snuff, i Nove del Nodo hanno mostrato una sensibilità disarmante. Il brano parla di una perdita così struggente da diventare impossibile da assimilare. Anche il videoclip della canzone presenta tratti strabilianti e ricchi di tensione. Snuff è una canzone commovente, tra le ballad più belle mai scritte, capace di colpire l’ascoltatore anche alla milionesima riproduzione. Le versioni unplugged intonate da Corey Taylor, costruiscono un clima raccolto e madido di emotività.

3) Vol. 3: (The Subliminal Verses) – Vermilion Pt.2

Di canzoni scritte per rimarcare l’importanza dell’amore nella vita degli artisti, è pieno il mondo. Ma quando una band cruenta come quella degli Slipknot pubblica una ballata meravigliosamente semplice, quanto straordinariamente costruita, dimostrando che un sentimento nobile come l’amore può arrestare anche la folle corsa di una band, apparentemente, imperturbabile; allora tutto sembra stravolgersi. Vermilion è una delle dichiarazioni d’amore più belle mai fatte. Candide parole, intrise di sentimento si librano su una melodia languida e trascinante, tessendo lodi e infamia di una figura tanto agognata quanto irraggiungibile.

2) All Hope Is Gone – ‘Til We Die (2008)

Il brano esplica l’amore per il legame famigliare che si è creato, negli anni, all’interno del gruppo. Va detto, comunque, che il rapporto catartico che congiunge i nove membri del gruppo, è stato spesso declamato nel corso di interviste pubbliche e dichiarazioni rilasciate dalla band.Til We Die è un inno alla fratellanza. Sappiamo che gli Slipknot hanno subito dei cambi di formazione nel corso degli anni che, molte volte, hanno messo in dubbio la veridicità della loro unione; ciò nonostante, assistere alle scene tratte dal loro Tour in memoria di Paul Gray, in cui i membri del gruppo rendevano omaggio al loro compianto amico e collega sul palco, mentre in sottofondo, veniva riprodotto il brano, riesce, ancora oggi, a commuovere i milioni di appassionati della band in ogni angolo del mondo.

 1) All Hope Is Gone – Dead Memories (2008)

Sono sorte diverse interpretazioni, nel corso degli anni, riguardo il brano. Dead Memories è una Heavy Ballad particolarmente incisiva e coinvolgente; la cui melodia, mista alle taglienti parole di Taylor, rimane impressa nel cuore e nella mente dell’ascoltatore. Il testo si rifà allo spasmodico desiderio che una persona può provare di lasciarsi un dilaniante passato alle spalle. Definire romantico un brano come Dead Memories può sembrare un forzatura, eppure, la spontaneità con cui tematiche così delicate vengono portate alla luce e scoperte dall’opinione pubblica, ci permette di vedere la band e, in particolare, il suo paroliere, sotto una luce completamente nuova e, decisamente, con una visione più empatica e comprensiva. Del resto, immedesimarsi negli argomenti del brano appare, praticamente, immediato.

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)