Concerti che hanno segnato l’Italia: i più belli di sempre

Quali sono i concerti che hanno segnato l’Italia?

Di concerti meravigliosi in Italia ce ne sono stati tantissimi. Pieni di record, come quello di Vasco Rossi che ha stabilito il record di spettatori paganti (220 mila) a Modena, o tanto belli da rimanere nella memoria collettiva. Ci sono, tuttavia, alcuni concerti che hanno segnato l’Italia, in un momento storico in particolare o per altri meccanismi che, agendo in contemporanea, hanno determinato un vero e proprio successo.

In quest’articolo ne abbiamo selezionati cinque: quali sono i concerti che hanno segnato l’Italia?

Pink Floyd a Venezia

E’ nella memoria collettiva, se ne parla e se ne parlerà ancora per tanto tempo, nonostante siano ormai passati 29 anni. Era il 15 luglio del 1989 quando i Pink Floyd si esibirono a Venezia, in uno dei concerti che hanno segnato l’Italia. Un concerto con mille difficoltà, a partire da quelle relative alla disorganizzazione di un comune che non era preparato all’affluenza di 200 mila persone.

Ma non è del risvolto negativo che bisogna parlare: non lo merita quel meraviglioso concerto che raccolse così tante persone da non esserci spazio per respirare. Persone praticamente ovunque: in piazza, sui tetti, a terra, sulle gondole e nei motoscafi.

AC/DC a Imola

Non sempre bisogna guardare al passato per trovare alcuni tra i concerti che hanno segnato l’Italia. Pensiamo, ad esempio, a quello degli AC/DC a Imola, certamente più recente rispetto agli altri. Eppure, fu molto importante. Perchè gli AC/DC dovevano dimostrare di poter rimpiazzare le proprie colonne portanti; perchè l’Italia aspettava da tempo l’esibizione di alcuni tra i beniamini dell’hard rock.

Fu un concerto meraviglioso, segnato dalla carica energica della band che sembrava essere tornata agli antichi fasti. I pezzi storici, come Tunderstruck o Back in Black, accompagnati da quelli di Rock or Bust. Basti chiedere a chiunque fosse lì per ricevere una risposta comune: concerto meraviglioso.

Rolling Stones a Torino

Fu politico e sociale il motivo per cui il concerto dei Rolling Stones a Torino è tra i concerti che hanno segnato l’Italia. Il concerto che ci fu nel 1982 si verificò negli anni in cui l’Italia viveva le sue difficoltà più grandi in termini di concerti. Era l’anno dei Mondiali e quella sera stessa si giocava la finale dei Campionati del Mondo. Il concerto dei Rolling Stones ha una valenza in ogni ambito.

Musicale, perchè non bisogna pensare che la musica – la bella musica! – in quel caldo pomeriggio di luglio non ci fu; sociale, perchè l’Italia si riprendeva il suo posto nell’Olimpo musicale con quel concerto; calcistico, perchè Mick Jagger predisse il risultato esatto con cui l’Italia battè la Germania.

Pink Floyd a Pompei

Non poteva certamente essere escluso uno dei concerti più belli di sempre all’interno della nostra penisola. Chiunque, che sia amante del rock o meno, conosce almeno un particolare di quello che fu lo storico concerto dei Pink Floyd a Pompei. Il meraviglioso concerto della band britannica è a pieno merito tra i concerti che hanno segnato l’Italia. Era il 1971, e 46 anni dopo è rimasto nella memoria collettiva.

Di recente David Gilmour è anche tornato nella storica città campana, ricevendo la cittadinanza onoraria.

Jimi Hendrix a Milano

Si trattò dell’inizio del tour italiano da parte di Jimi Hendrix. Un momento storico, dato che si verificò esattamente 50 anni fa, nel pieno del 1968. Non c’è bisogno di contestualizzare per capire che epoca fosse, quella, e quale fosse la mentalità comune. Il concerto di Jimi Hendrix a Milano fu accompagnato da tanti problemi di organizzazione, come del resto molti tra i migliori di sempre, eppure fu un vero successo.

A sera, intorno alle 21, il pubblico presente nel Piper di Milano era il doppio di quanto dovesse, in origine, essere e Jimi Hendrix non deluse le aspettative. Purtroppo non esistono registrazioni del concerto, ma di sicuro la scaletta doveva contenere i seguenti brani: Killing Floor, Stone Free, Fire, Hey Joe, I Don’t Live Today, Foxy Lady, Red House, Manic Depression, Purple Haze eWild Thing.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.