La lettera dedicata a Courtney Love e Frances Bean, moglie e figlia di Kurt Cobain

Il 2019 è un anno ricco di significato e commozione per tutti i fan dei Nirvana e della musica in genere. Il 4 Aprile 2019 ricorrerà infatti il 25° anniversario della morte dell’immortale leader Kurt Cobain. Tante cose sono cambiate in questi anni, soprattutto per Courtney Love e Frances Bean, che hanno dovuto ricostruirsi una vita e andare avanti senza di lui. L’ex bassista delle Hole ha recentemente parlato della Love, di sua figlia e di tutte le donne che sono state lasciate indietro nel mondo della musica. La morte non deve avere il potere di oscurarle, ma devono essere lasciate libere di brillare con la loro vita e la loro arte.

La lettera di Melissa Auf Der Maur a Kerrang

Melissa Auf Der Maur, già bassista delle Hole  e degli Smashing Pumpkins, ha recentemente scritto una lettera aperta alla rivista Kerrang. Si parla di Kurt Cobain, Frances Bean e della vita di Courtney Love in questi venticinque anni senza il leader dei Nirvana.

Kerrang è un settimanale musicale pubblicato dalla Wasted Talent, incentrato principalmente sul rock, il punk e l’heavy metal. Così inizia la lettera di Melissa Auf Der Maur: “Caro Kerrang! […] Sto per parlarti di una lettera che scrissi a Courtney Love, mia compagna di band e coraggiosa leader […]” . “Ma prima, parlando di anniversari, quest’anno è il 25° della morte di Kurt Cobain. Come donna che ha passato abbastanza tempo nelle Hole, e la cui vita adulta è stata completamente dedicata alla musica e al potere che le storie e i suoni hanno di unirci, confesso che non resterò a guardare la morte di Kurt mettere in ombra la vita e l’arte delle donne che ha lasciato dietro di sé“.

La vita di Courtney Love senza Kurt Cobain

La bassista delle Hole e degli Smashing Pumpkins, Melissa Auf Der Maur, dedica la lettera di Kerrang! alle donne che Kurt Cobain ha lasciato dopo il suicidio. Courtney Love e sua figlia Frances, che in questi venticinque anni senza di lui, hanno provato a ricostruirsi una vita e una carriera.

“E’ un miracolo che Courtney sia ancora viva – continua Melissa nella sua lettera – ho da poco preso un te con lei, è viva e impegnata! pronta a ripartire! e la loro figlia, Frances Bean, sta crescendo e diventando una donna meravigliosa con l’anima piena di musica e sogni. Questo è il loro momento di brillare, in onore di tutte quelle donne che sono state lasciate indietro nel mondo della musica e non solo“.

 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.