gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, scoperta una demo inedita del Duca Bianco

Negli ultimi tempi si è assistito ad un decisivo e importante slancio in avanti del mercato dei memorabilia e dei cimeli del rock. Sempre più lavori discografici o oggetti appartenuti a grandi rockstar finiscono all’asta. Nella stragrande maggioranza dei casi, i prezzi finali con i quali fortunati acquirenti si portano a casa quei tesori, sono davvero da capogiro. Potremmo concordare che in alcune situazioni ne valga davvero la pena. Come per la demo, inedita e mai pubblicata di David Bowie, che finirà presto all’asta. Scopriamo tutti i dettagli a riguardo.

DAVID BOWIE, LA DEMO MAI PUBBLICATA DEL DUCA BIANCO

Il 23 Luglio 2020 finirà all’asta una demo mai pubblicata, incisa da David Bowie nel lontano 1966. La traccia si intitola I Do Believe I Love You e ci si aspetta possa partire da una base di circa 5,000 sterline. Il lavoro discografico in questione è una perla davvero rara e unica nella discografia del Duca Bianco. I Do Believe I Love You risale infatti al periodo nel quale il cantautore firmò il suo primo contratto con la Orbit Music.

A metà del 1966 David Bowie è ancora essenzialmente sconosciuto nel panorama musicale internazionale. Sebbene abbia militato in una manciata di band, nessuna di esse è riuscita a sfondare. Il cantautore ha all’attivo già sei singoli di scarso successo e, soprattutto, non ha un contratto discografico che ne possa indirizzare la carriera. Sarà essenzialmente con la pubblicazione di Space Oddity – l’11 Luglio 1969 – che il Duca Bianco inizierà a scalare le vette del successo.

GLI ALTRI OGGETTI DI DAVID BOWIE ALL’ASTA

Verso fine Luglio 2020 si svolgerà dunque l’asta, presso la Wessex Auction Rooms, che vedrà passare sul tavolo alcuni dei cimeli più rari e inediti appartenuti a David Bowie. Innanzitutto la demo mai pubblicata del singolo I Do Believe I Love You. Ma anche una copia firmata dell’LP del 1970, The Man Who Sold The World. Iconico brano questo, di cui tra gli altri hanno reso una celebre cover anche i Nirvana di Kurt Cobain.

Martin Hughes, responsabile dell’asta, ha parlato del grandioso evento alla BBC con queste parole: “Essendo uno dei pochi al mondo ad aver sentito quella registrazione, sono ancora sorpreso che sia rimasta nascosta per tutto questo tempo“. La demo di David Bowie è stata infatti recuperata per caso da un venditore di Londra, che l’ha rinvenuta in uno dei suoi cataloghi. “David Bowie è uno degli artisti più iconici di tutti i tempi – ha continuato a commentare Hughese sono sicuro che questo pezzo creerà eccitazione ovunque tra i fan di Bowie così come tra i collezionisti di musica”.

L’EREDITA’ ARTISTICA E MUSICALE DI DAVID BOWIE

Non sorprenderebbe troppo se la demo mai pubblicata da David Bowie scatenasse l’entusiasmo di fan e pubblico. L’artista britannico – tragicamente scomparso nel 2016 per un tumore al fegato – è unanimemente riconosciuto come uno dei musicisti più influenti del XX secolo.

Inoltre è tutt’ora elogiato per la sua inventiva, la sua capacità inesauribile di reinventarsi, aprendo sempre nuovi scorci e orizzonti tanto sulla sua musica quanto sulla sua interiorità d’artista.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.