gtag('config', 'UA-102787715-1');

Elvis Presley, scopri la collezione di album conservata a Graceland (VIDEO)

Elvis Presley continua a influenzare e ispirare milioni di artisti in tutto il mondo – nonostante la sua prematura scomparsa. La sua inconfondibile musica e il suo stile iconico sono diventati dei veri e propri marchi di fabbrica. Ognuno ha un’idea di come la sua arte continui ad irradiarsi ancora oggi, sulle nuove generazioni. Ma, da chi traeva ispirazione invece Elvis? Scopriamo in questo articolo la preziosa collezione di album e artisti, che il King conservava nella sua dimora di Graceland.

ELVIS PRESLEY, I MISTERI INTORNO ALLA SUA MORTE

Elvis Presley muore il 16 Agosto del 1977, a soli 42 anni. Viene ritrovato incosciente – riverso sul pavimento del proprio bagno – dall’allora fidanzata Ginger Alden. E nonostante i numerosi tentativi di rianimarlo, ne viene dichiarata la scomparsa, più tardi quello stesso giorno. La causa del decesso è imputata ad un attacco cardiaco, ma sono ancora molti i punti oscuri intorno alla questione. Molti ritengono che, la lunga storia di abuso di droghe da parte di Elvis Presley, abbia portato fatalmente all’infarto che ne ha stroncato la vita.

GRACELAND, LA COLLEZIONE MUSICALE DI ELVIS PRESLEY

Nonostante una vita breve – terminata drammaticamente – Elvis Presley ha avuto modo di incidere indelebilmente nel panorama musicale internazionale. Ma da cosa traeva ispirazione lui stesso, quale musica lo muoveva e lo spingeva a comporre? La risposta arriva dal profilo Instagram ufficiale della residenza di Graceland, un cui post mostra un tour della famosa stanza dei televisori.

Nella stanza – iconicamente dipinta di giallo e nero – è conservata la vastissima collezione di vinili e album accumulata da Elvis nel corso degli anni. “A Elvis non piaceva riascoltare se stesso – esordisce la guida – ma amava ascoltare altri artisti. Quindi ecco la sua collezione di album”.

GLI ALBUM E GLI ARTISTI CHE ASCOLTAVA SEMPRE ELVIS PRESLEY

“Iniziamo con Miss Dolly Parton – dice la guida, mentre tiene in mano una copia del disco A Country Girl Goes Home – […] è un album fantastico. Anzi, sapete cosa contiene? Una canzone di Elvis che vinse due Grammy Awards: How Great Thou Art. Posso immaginare che Elvis amasse sentire la versione di Dolly di quel pezzo”.

La collezione del King è davvero ampissima e dimostra un vasta conoscenza culturale, nonché la curiosità di ascoltare molti artisti diversi. “Abbiamo poi l’unico e solo Dean Martin. Per coloro che non lo sapessero, Dean ha avuto una grande influenza su Elvis, specialmente mentre cresceva”. L’album in questione è Welcome to My World.

LE ALTRE ISPIRAZIONI DI ELVIS CUSTODITE A GRACELAND

Mario Lanza, Elvis amava Mario Lanza. – continua a svelare la guida, sollevando altri vinili dalla collezione conservata a Gracelandadorava l’opera. Ammirava le persone che cantavano con sentimento. E’ il comun denominatore che si nota sfogliando questa collezione”. Il disco successivo è I Can Love You Enough, di George Jones.

“Sapete, George cantava con sentimento […] Poi abbiamo, Wonderful Words of Life, The Layman Singers – continua a spiegare – Elvis era molto ispirato dalla musica ispirante”. Nella pila di vinili, si possono notare anche registrazioni del Coro Luterano e di Jack Jones. “Questo è interessante. Songs and Stories about the Civil War. Narrato da Ralph Bellamy”. “La collezione è così vasta – conclude la guida – […] C’è così tanta musica qui, c’è qualcosa per ognuno”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.