gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, bambino di 8 anni imita il cantante dei Queen durante il lockdown (VIDEO)

Freddie Mercury – nonostante sia ormai scomparso da quasi trent’anni – continua a riscuotere enorme successo e popolarità. E ad allargare il proprio seguito di fan e appassionati anche tra i più giovani. Un fenomeno che, oltre all’innegabile bravura del cantante dei Queen, è giustificato anche dal revival messo in moto dopo l’uscita dei biopic musicale Bohemian Rhapsody. Una delle dimostrazioni più lampanti potrebbe essere l’eccezionale imitazione di Mercury, fatta da un bambino di soli otto anni.

BOHEMIAN RHAPSODY, IL SECONDO PERIODO D’ORO DEI QUEEN

Sebbene i Queen abbiano sempre contato su una fan base vastissima e adorante, l’uscita di Bohemian Rhapsody non ha fatto altro che aumentare la loro risonanza anche tra coloro che non erano fan accaniti. Dopo il rilascio nelle sale del biopic musicale – che ha ricostruito vita e carriera della band britannica dal 1970 al 1985 – Freddie Mercury e soci sono tornati sulla cresta dell’onda di un revival senza precedenti.

La figura del cantante si è radicata ancor più profondamente nella cultura di massa e nella coscienza collettiva. Mentre Brian May e Roger Taylor – che dopo la sua tragica scomparsa nel 1991 – avevano deciso di proseguire con le proprie carriere musicali, si sono trovati a vivere un secondo periodo d’oro per la loro attività. Tanto più che con Adam Lambert e i Queen + Adam Lambert continuano a proporre i grandi e leggendari successi di Freddie Mercury in giro per il mondo.

QUEEN, BRIAN MAY E ROGER TAYLOR DURANTE LA QUARANTENA

Certamente i Queen – come tutti gli altri esponenti del rock e della musica – si sono dovuti fermare durante questo periodo di lockdown e quarantena. Ma Brian May e Roger Taylor, dal canto loro, hanno continuato a stare vicini ai propri fan con nuovi format di intrattenimento. Entrambi gli storici compagni di Freddie Mercury infatti si sono esibiti in brani leggendari o hanno insegnato passaggi iconici ai loro fan estasiati.

Ma come i Queen hanno fatto sentire la loro vicinanza al proprio pubblico durante il Coronavirus, così il loro pubblico ha fatto sentire il suo incrollabile affetto per la band di Bohemian Rhapsody. Uno degli esempi più lampanti è Harrison Catherall, un bambino di soli 8 anni, che durante il lockdown si è esibito in una magistrale imitazione di Freddie Mercury, per la gioia dei suoi vicini.

FREDDIE MERCURY, IL GIOVANISSIMO SOSIA DEL CANTANTE DEI QUEEN

Ogni Giovedì durante il lockdown, dopo che la gente aveva applaudito a medici e infermieri impegnati in prima linea contro il Coronavirus, il giovanissimo Harrison Catherall usciva in strada per impersonare Freddie Mercury. Il bambino di soli 8 anni metteva una giacca di pelle nera, si colorava i capelli di nero e metteva su un bel paio di baffi finti, per la gioia dei suoi vicini e della sua famiglia.

Freddie Mercury est de retour ! 🎤🎸🕺

Lui, c'est Harrison Catherall, huit ans. Ce petit gallois est devenu une vraie vedette dans son quartier grâce à ses talents d'imitateur du leader de Queen ! On est totalement FAN ! 🤩

Pubblicato da Le Double Expresso RTL2 su Martedì 19 maggio 2020

“I baffi sono un pò fastidiosi a volte – ha detto Harrison, come riportato da Itv News ma devi sopportarlo, non biasimo Freddie per averli avuti, stavano attaccati al suo corpo ma i miei sono finti”. Le sue performance, in onore del leggendario frontman dei Queen, hanno variegato le giornate monotone del lockdown. “E’ iniziato tutto quando ha visto il nuovo film su Freddie e poi ha iniziato a fare questi piccoli show e i vicini lo hanno adorato” ha detto Liz, la madre di Harrison.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.