gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, quella volta che il leader dei Queen cantò Imagine in onore di John Lennon (AUDIO)

L’8 Dicembre del 1980, veniva ucciso – con vari colpi di arma da fuoco – John Lennon. Ex storico chitarrista dei Beatles e influente cantautore solista. A compiere il terribile gesto è Mark David Chapman, fanatico squilibrato in cerca dei suoi quindici minuti di notorietà. Non appena la notizia della morte di Lennon inizia a circolare, messaggi di dolore e cordoglio giungono da ogni angolo del pianeta. Nei giorni successivi poi, svariati artisti e rockstar tributano i loro omaggi al chitarrista. Uno su tutti Freddie Mercury, che cantò il brano capolavoro Imagine in onore di John Lennon.

QUEEN, L’AMORE DI FREDDIE MERCURY PER JOHN LENNON

Come è risaputo, Freddie Mercury nutriva uno smisurato rispetto per John Lennon. Agli occhi del cantante dei Queen, egli era stato il migliore – sia con i Beatles che come solista. Un’idolatria che emerge, chiaramente, dalle pagine della biografia di Mercury: Freddie Mercury, A Life in His Own Words.

“John Lennon era fuori dal normale, era un genio assoluto. – aveva infatti dichiarato il frontman dei Queenanche all’inizio, quando erano i Beatles, io ho sempre preferito i brani scritti da Lennon. Non so per quale motivo. Lui aveva qualcosa di magico…”.

FREDDIE MERCURY, IL CONFRONTO IMPOSSIBILE CON JOHN LENNON

Sebbene sembri impossibile pensarlo, data la statura del talento e della carriera di Freddie Mercury, egli si sentiva nettamente inferiore a John Lennon. Un mostro sacro della musica e del rock, con il quale non avrebbe nemmeno osato mettersi a confronto. “Non mi paragonerei mai a John Lennon – si legge ancora nella biografia – perché, ai miei occhi, lui è stato il più grande”.

Qual era dunque, il segreto di un personaggio come l’ex Beatles secondo Mercury? “Non si tratta di avere meno talento, è solo che alcune persone sono capaci di fare alcune cose meglio di chiunque altro. Io non sento di avere gli strumenti per fare quello che ha fatto Lennon. Quelli come lui sono uno su un milione. […] Quando sono venuto a sapere che era morto, sono rimasto scioccato e sconvolto”.

QUEEN, L’OMAGGIO DELLA BAND DI FREDDIE MERCURY A JOHN LENNON AL WEMBLEY STADIUM

La stima e il rispetto che Freddie Mercury nutriva nei confronti di John Lennon, sono stati resi evidenti nella serata del 9 Dicembre 1980. Ovvero, il giorno dopo il terribile omicidio dell’ex Beatles. Quel giorno i Queen avevano infatti un concerto in programma al Wembley Stadium di Londra – lo stesso luogo che li ospiterà, da lì a cinque anni, in occasione dello storico Live Aid. E nonostante lo scossone emotivo per la morte di Lennon, riescono a salire sul palco.

Ed ecco che lassù, di fronte ad una folla oceanica stretta nella stessa commozione, Freddie Mercury si esibisce nel brano capolavoro Imagine. Un omaggio per John Lennon che non era previsto in scaletta ed era stato organizzato probabilmente il giorno stesso. Nell’audio conservato di quella serata – dopo la toccante performance dell’autore di Bohemian Rhapsody – si sente un lunghissimo applauso. Un tributo dei Queen e del pubblico presente, per l’indimenticabile John Lennon.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.