gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury, Dave Grohl: “Perché il Live Aid dei Queen è stato geniale”

Uno dei momenti più iconici e memorabili della carriera dei Queen fu lo storico Live Aid al Wembley Stadium nel 1985. Un momento speciale per la band britannica, sotto molti punti di vista. I quattro uscivano da un periodo di forte crisi – durante il quale le rispettive carriere soliste sembrava aver avuto la meglio – e l’esibizione al Live Aid fu una sorta di scommessa. Tanto più che nessuno credeva avrebbe avuto quel successo e quella risonanza. Inoltre, Freddie Mercury regalò al pubblico e ai fan una delle performance più brillanti ed eccezionali, non solo della sua carriera, ma della musica in generale. E’ dello stesso avviso anche Dave Grohl – frontman dei Foo Fighters – che ha riservato parole di elogio per i Queen.

QUEEN, LA STORICA ESIBIZIONE AL LIVE AID NEL 1985

Nel 1985 dunque i Queen salgono sul palco del Wembley Stadium per il Live Aid, il più grande juke box musicale mai organizzato nella storia. Freddie Mercury si esibisce per circa 20 minuti, ma tali basteranno per consegnare quella performance alla leggenda.

Uno dei tanti segreti del successo di quello spettacolo – oltre che del successo dei Queen come band – fu la capacità di Mercury di coinvolgere attivamente il pubblico. La folla oceanica presente al Wembley Stadium cantò tutti i brani assieme al vocalist, con entusiasmo e partecipazione.

DAVE GROHL, LE PAROLE DEL FRONTMAN DEI FOO FIGHTERS SUI QUEEN

“Tutti dovrebbero studiare i Queen al Live Aid” ha detto Dave Grohl, in un’intervista riportata dal FreddieMercuryClub. Il frontman dei Foo Fighters è dunque d’accordo nel ritenere – quel live del 1985 – come una pietra miliare nel campo della musica e delle performance dal vivo.

“Se arrivi al punto di sentire che tutte le barriere sono scomparse, allora puoi diventare Freddie Mercury – ha continuato a riflettere l’ex batterista dei NirvanaIo lo considero il più grande frontman di tutti i tempi”. Ma qual è stato il segreto, secondo Grohl, dello storico live dei Queen?

FOO FIGHTERS, DAVE GROHL E IL SEGRETO DI FREDDIE MERCURY

Una domanda, quella posta poca sopra, che moltissimi si sono posti nel corso degli anni – da quel fatidico 1985. Cosa è successo di così magico ed eccezionale, da aver trasformato i Queen in una band leggendaria? Da aver reso Freddie Mercury – agli occhi del suo pubblico – come un vero Dio del rock?

“Sapete, è divertente! Verrebbe da pensare che Freddie Mercury non fosse umano, ma…sapete come ha controllato il Wembley Stadium al Live Aid del 1985? – ha chiesto Dave Grohl al proprio pubblico – stava lì, facendo i suoi esercizi di riscaldamento con il pubblico. Qualcosa di così privato, che ha fatto pensare a tutti loro “Oh si, quel tipo è fantastico”. 

QUEEN, LE PAROLE DI BRIAN MAY SUL LIVE AID

Brian May, storico chitarrista dei Queen e attuale compagno di Roger Taylor e Adam Lambert, sembra essere d’accordo con Dave Grohl.

“Freddie era la nostra arma segreta – ha detto, a proposito del cantante britannico – è stato capace di raggiungere chiunque, in quello stadio, senza il benché minimo sforzo, e penso che sia stata davvero la sua serata” ha concluso il membro dei Queen + Adam Lambert.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.