gtag('config', 'UA-102787715-1');

Guns N’ Roses, La storia del chitarrista che si isolò dal mondo dello spettacolo

I Guns N’ Roses sono una delle band più importanti del panorama rock musicale. Sappiamo tutti che senza di loro questo genere non sarebbe stato lo stesso. A prescindere dai gusti, è indubbio che abbiano creato alcuni tra i classici più famosi del genere. I Guns tuttavia hanno avuto una travagliata carriera, tra abbandoni e varie situazioni complicate causate anche dalla personalità difficile che è costituita da Axl Rose. Il loro antico splendore è per molti ormai solo un ricordo. Quando pensiamo a chitarra + Guns N’ Roses ciò che ci viene in mente è sicuramente il caro vecchio Slash. Eppure, una chitarra ritmica non di poco conto ha militato nella band: quella di Izzy Stradlin. 

Izzy Stradlin e la carriera con i Guns N’ Roses

Izzy Stradlin è il nome d’arte di Jeffrey Dean Isbell, un chitarrista e cantante ha militato nei Guns dal 1985 al 1991. La sua proficua esperienza nella band nacque dalla sua amicizia con Axl Rose, che conobbe fin dall’infanzia e con cui fondò una band di genere glam metal, gli Hollywood Rose. Come sappiamo, quando nel 1985 si unirono poi ad alcuni membri degli L.A. Guns, nacque la band che tutti noi abbiamo conosciuto. Sicuramente senza Izzy Stradlin i Guns non sarebbero stati davvero i Guns: ha composto, tra le altre la famosissima Patience, una delle più belle della band. Oltre ad essere un musicista ha quindi mostrato un grande talento come cantautore.

Said “woman take it slow, and it’ll work itself out fine”
All we need is just a little patience
Said “sugar make it slow and we’ll come together fine”
All we need is just a little patience.

L’isolamento di Izzy Stradlin

Quando il chitarrista decide di cambiare il suo stile di vita, però, qualcosa con gli altri membri del gruppo non funziona in più e in particolare con Axl Rose. In mezzo al tour addirittura Stradlin decide di andare in riabilitazione, non vuole più vivere quella vita fatta di eccessi. E quando torna i comportamenti imprevedibili di Axl Rose lo mettono non poco in crisi. Decide di lasciare la band a cui lui stesso ha dato davvero tantissimo nel 1991. Non è la prima né l’ultima volta che il membro di una band sceglie di lasciarla, ma la particolarità del comportamento di Izzy Stradlin sta nel fatto che abbia deciso di isolarsi totalmente dal mondo dello spettacolo. È chiaro che non erano i Guns il problema: il chitarrista voleva cambiare totalmente la sua vita. Solo nel 2012 ha rotto il silenzio, ma sempre con lavori in cui si è messi abbastanza in disparte. È più il mondo dello spettacolo a desiderare lui più di quanto lui desideri farne parte. Il talento, naturalmente, rimane sempre e comunque.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (Domande e proposte: silviargento97@gmail.com)